Non si è ancora presentato alla piazza, eppure il nuovo direttore sportivo del Pisa Claudio Chiellini, assieme all’amministratore delegato Giovanni Corrado, ha piazzato il primo colpo di mercato con una di quelle mosse destinate a fare parlare per giorni.

LA TRATTATIVANicolas, portiere 33enne, prossimo primo nuovo acquisto nerazzurro, stava trattando da settimane il rinnovo con la Reggina, con cui ha giocato gli ultimi 6 mesi di campionato. Il procuratore del giocatore Joao Santos e il direttore sportivo Massimo Taibi si erano messi al tavolino per discutere del futuro del giocatore, ma l’entourage di Nicolas ha iniziato a prendere tempo. Vista la situazione Taibi si è spazientito, arrivando ad attaccare il giocatore: «Avevamo fatto una proposta di rinnovo a Nicolas – ha dichiarato martedì Taibi, – ma prendiamo atto che continuava a tergiversare. Lo ringrazio per quanto fatto in questi sei mesi, ma la Reggina non aspetta nessuno. La maglia amaranto viene prima di tutto, chi la vuole indossare deve dimostrare entusiasmo e darle assoluta priorità».

PISA E TERNANA – Vistosi attaccato, Joao Santos ha replicato così al diesse della Reggina, rendendo chiaro che, a partire dal termine della sessione invernale, ci fossero almeno due squadre sul calciatore. Nicolas ha risposto a Taibi ieri, anche io ho parlato con Taibi, non sapeva che noi avevamo sottoscritto il contratto solamente per sei mesi perché già a gennaio Nicolas aveva due proposte per questa estate. Eravamo impegnati con due squadre in vista della sessione estiva”. Le due squadre sarebbero state proprio Pisa e Ternana. Tutto questo è compatibile con i programmi della società nerazzurra, che da mesi lavorava alla prossima stagione, come spesso dichiarato dal presidente Giuseppe Corrado e dall’amministratore delegato Giovanni Corrado. Un’idea quindi balzata in testa già da gennaio, destinata però a diventare più concreta solo nelle ultime ore della giornata di ieri, dopo il sì di Chiellini. In realtà infatti a gennaio-febbraio era stato fatto un semplice sondaggio per il calciatore, che inizialmente era intenzionato a rinnovare con la società amaranto. Così si è inserito alla fine il Pisa che ha portato a termine, con l’offerta migliore e una vera e propria “mossa Kansas City” per dirla alla Slevin, la trattativa del giocatore, lasciando la Reggina e la Ternana con un pugno di mosche. Nicolas però aveva tutto il diritto di trattare con altre società, visto che dall’1 febbraio i calciatori vanno in scadenza e possono discutere anche con altre squadre.

VOLANO STRACCI – Una volta divenuta chiara la volontà di partire verso Pisa, con tanto di annunci in pompa magna dei soliti guru del mercato, da Tuttomercato a Gianluca Di Marzio, confermati ulteriormente nei minuti successivi, sono infine volati stracci, tanto che la Reggina, nella tarda serata di ieri, ha emesso un comunicato:  “Quanto dichiara il procuratore di Nicolas non trova riscontro nei fatti. – dichiara Taibi nel comunicato. – Per più di un mese e mezzo, il sottoscritto ha colloquiato con l’intermediario Sandro Stemperini, persona seria e cortese, per il rinnovo contrattuale di Nicolas discutendo anche di procure. Contestualmente ai vari incontri, la Reggina ha formalizzato la proposta di rinnovo via mail.  Ci sorprende il fatto che il procuratore abbia negoziato il contratto con altro club, in costanza di tesseramento senza informare la Reggina di quanto stava avvenendo. E’ alquanto strano che un discorso del genere mi venga comunicato solo due giorni fa, dopo un mese e mezzo di trattativa dove anche lo stesso Nicolas, attraverso dei messaggi vocali, mi comunicava della possibilità di rimanere alla Reggina. Sarebbe stato più onorevole che lo stesso Santos avesse comunicato la volontà di non rinnovare”.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018