Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo e i calciatori Berra e Masucci, dopo la brutta sconfitta con i ciociari, commentano la sfida dalla sala stampa dell’Arena Garibaldi. Ecco le dichiarazioni dei protagonisti.

D’Angelo: “Partita molto particolare, il Frosinone ha giocato molto meglio di noi. Eravamo passati in vantaggio, ma non siamo riusciti a tenerlo perché abbiamo preso gol dopo meno di un minuto del secondo tempo. Non abbiamo fatto una buona partita e il Frosinone ha meritato. Non eravamo brillanti, non eravamo i soliti, ma non si può pensare che sia stato solo questo il problema. Hanno fatto molto meglio di noi anche dal punto di vista tattico, vuol dire che hanno lavorato molto meglio di noi nel preparare la partita nel corso della settimana. Sicuramente ha influito anche il fatto che non avessimo la squadra al completo tutti i giorni, ma hanno fatto molto meglio di noi. Abbiamo questa partita di Ferrara molto complicata e che conta molto per noi. Dobbiamo giocarla al massimo per tornare a correre come abbiamo fatto fino adesso. Se c’è qualcosa da salvare oggi? Purtroppo no, abbiamo perso e non abbiamo giocato bene, le due cose rendono la giornata facilmente dimenticabile”.

Berra: “Partita difficile contro un ottimo avversario, speravo in un esordio migliore in casa, ma loro sono stati più forti oggi, bisogna riconoscerlo. Loro ci hanno messo in difficoltà con qualche fraseggio a centrocampo, abbiamo provato a interromperglielo, non ci siamo riusciti, ma son sicuro che ne verremo fuori alla grande. Anche il Covid non ha aiutato, una variabile alla quale tutte le squadre devono tener conto, che condiziona gli equilibri. Ci aspettano numerose partite sia a febbraio che a marzo, ma ci aiuteranno a mettere benzina nelle gambe i prossimi allenamenti per farci trovare pronti”

Masucci: “Non siamo partiti bene e loro hanno fatto meglio. Siamo riusciti a stare in vantaggio e dovevamo stare più attenti nel tenerlo. Il pareggio ad inizio ripresa non ci ha aiutato a livello mentale. Analizziamo una sconfitta facendo i complimenti al  Frosinone. In una campionato così equilibrato ci sta di soffrire. Ora si comincia un nuovo percorso nel girone di ritorno ripartendo come sempre. La lunga pausa ha influito, ma è un discorso che vale per tutti. Purtroppo non siamo  riusciti  a fare quello che  volevamo”.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018