Non sarà in panchina neanche domani, dato che ha ancora un turno di squalifica da scontare, ma il tecnico del Pisa Luca D’Angelo ha voluto parlare, nelle sue consuete dichiarazioni alla stampa, anticipando i temi della sfida contro il Cosenza.

D’Angelo parte analizzando la sconfitta con il Chievo: “Abbiamo preso gol subito e la partita è cambiata, soprattutto dal punto di vista tattico. La squadra ha dato tutto quello che aveva, non ha giocato una bella partita, ma a livello di concentrazione e voglia non posso dire nulla, la voglia di fare risultato c’è stata anche a Verona.”

Il tecnico analizza il momento negativo: “Dopo la sosta pensavo che avremmo potuto fare un campionato diverso, invece adesso i risultati dicono che questo non è possibile e dobbiamo tenere la categoria. Già da domani sarà una partita importante per raggiungere questo obiettivo”.

Si guarda poi alla sfida col Cosenza: “Cercheremo di fare la nostra partita, dando intensità, ma dovremo essere bravi sotto tanti punti di vista, soprattutto dal punto di vista tecnico, tattico e mentale, sbagliando poco”. 

Dove può arrivare il Pisa?: “Non lo so, dobbiamo giocare tutte le partite al massimo delle nostre possibilità”.

Il campionato, visti gli ultimi avvenimenti, rischia di dover ritardare il proprio finale, in virtù del caso Pescara. Quali scenari? “Il campionato è particolare – dice D’Angelo, – abbiamo quasi tutti avuto problematiche emergenziali dovute al Covid-19. Dobbiamo rifarci a quello che deciderà il presidente di Lega”.

Infine, D’Angelo conclude parlando di come sta la squadra: “Dobbiamo pensare in maniera forte a giocare bene, con grande determinazione come hanno sempre fatto i ragazzi, può passare il messaggio che la squadra, viste le ultime prestazioni non sia più quella di prima dal punto di vista motivazionale, invece non è un dato reale. la squadra è vogliosa di fare bene per dimostrarlo ai nostri tifosi” 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018