Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo e i calciatori Piccinini e Nicolas commentano il pareggio a reti bianche contro la Spal. Ecco le loro dichiarazioni

D’Angelo: “L’abbiamo approcciata bene soprattutto nel primo tempo e abbiamo avuto tante occasioni, la Spal ha avuto anch’essa un’occasione importante con la traversa di Mancosu. Nella ripresa la gara è stata molto più sporca, noi abbiamo avuto un’occasionissima con Marin e anche la Spal. La partita è stata meno bella nella ripresa, ma il pareggio è giusto e noi dobbiamo essere anche soddisfatti perché non era facile dopo la sconfitta di sabato venire qui col piglio giusto. Non era semplice, la Spal veniva anche dal buon punto col Benevento, noi abbiamo attraversato settimane complicate fisicamente, ma i ragazzi hanno risposto bene. Lucca? Ha avuto un problema alla caviglia subito risolto. Adesso abbiamo la sosta e in questi giorni potrà lavorare di più con la squadra assieme a tanti altri che devono recuperare e hanno faticato molto in queste settimane per poi cercare il risultato su ogni campo. Il campionato è questo, lo sappiamo, non bisogna meravigliarsi che sia difficile su tutti i campi”.

Piccinini: “Sono molto contento della prestazione della squadra e della possibilità di giocare dal primo minuto. Secondo me abbiamo fatto un’ottima partita a livello di intensità e aggressione dell’avversario. Il nostro obiettivo sono sempre i tre punti, è stata una gara combattuta, il pareggio è il risultato più giusto e adesso ci riposiamo un po’ per ripartire e cercare i 3 punti con l’Alessandria. Durante l’arco di una stagione è normale che ci possa essere uno stop, ma la squadra forte è quella che reagisce alle difficoltà. Abbiamo fatto una buona partita, forse potevamo essere più incisivi davanti, ma sono contento sia della mia prestazione dal primo minuto, sia di quella della squadra. E’ la prima volta che mi affaccio in questa categoria, mi sto allenando al massimo e quando il mister mi chiama in causa cerco di di dimostrare di poterci stare”.

Nicolas: “Sapevamo che giocare qui sarebbe stato difficile. La partita è stata complicata, ma siamo stati bravi a tenere botta e in qualche occasione anche di vincerla. L’importante era prendere questo punto per lavorare in queste due settimane e ripartire con slancio. Volevamo giocare subito per far vedere che non siamo quelli della sconfitta col Frosinone. Penso che abbiamo fatto una buona gara con grinta. A febbraio arriverà il primo momento chiave della stagione, dopo ci sono tante gare ravvicinate, chi ci arriverà meglio farà più punti, dobbiamo lavorare e recuperare le forze”

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018