Il tecnico Luca D’Angelo anticipa i temi della sfida al Vicenza nella consueta conferenza stampa pre-gara. Convocati 23 giocatori. Fuori Seck, convocato con la Primavera, e gli infortunati Kucich, Berra e Siega.

Mister, un’altra gara da prendere con le molle

“Come tutte le partite di questo campionato ci sarà da soffrire perché gli avversari sono sempre difficili da affrontare. Il Vicenza non sarà da meno anche se sta attraversando un periodo non facile: a mio avviso i biancorossi sono una squadra forte, con un allenatore molto bravo e dunque servirà un Pisa attento sotto tutti i punti di vista, non ultimo quello agonistico oltreché ovviamente tattico“.

Come sta la squadra a livello fisico e come ha vissuto la settimana da capolista?

“Sono passate troppo poche giornate, la squadra non è tesa né troppo tranquilla. Stiamo vivendo con il giusto atteggiamento questo periodo e i ragazzi si stanno allenando bene. Sicuramente mancherà Berra che però è prossimo al rientro; tutti gli altri saranno regolarmente a disposizione“.

Il Vicenza sta attraversando un momento difficile, sta pensando a un approccio aggressivo fin da subito?

“Abbiamo preparato la partita dal punto di vista mentale come facciamo sempre. I ragazzi sanno benissimo quali possono essere le difficoltà. Non vedo problemi da questo punto di vista, sappiamo che sarà complicatissima come gara. Per il nostro modo di giocare cerchiamo di partire sempre molto bene in campo, mentalmente è importante partire forte e bene con la possibilità di fare anche un buon finale di partita”.

Ciclo di ferro all’orizzonte con avversari di prima fascia. Un esame per le potenzialità del Pisa?

“Le partite sono belle perché hanno tutte la stessa importanza, come ho detto sarà una gara difficile domani come lo saranno anche le altre successive. Pensiamo a una gara per volta”.

Come sta procedendo l’inserimento in squadra di Nagy?

“Cerco di mettere sempre in campo la squadra migliore per noi e rispetto alle caratteristiche degli avversari. C’è un turno infrasettimanale. Nagy è pronto a giocare dall’inizio la partita”

Vista la situazione di Vicenza preferisce affrontare una squadra che cambia allenatore?

“Non penso a queste cose, penseremmo a giocare la migliore partita possibile”.

C’è la possibilità di vedere qualche cambiamento di modulo rispetto a sabato scorso?

“Abbiamo il solito modo di attaccare, forse cambia il modo di difendere”.

Di Quinzio ha dichiarato di vedere la stessa forza di determinazione del gruppo di Trieste, lei avvalora questa tesi?

“Anche il primo anno di Serie B la squadra aveva uno spirito molto bello, forse l’anno scorso abbiamo pagato alcune circostanze. Lo spirito però è sempre stato alto e positivo”.

Anche domani settore ospiti esaurito

“Mi fa molto piacere e fa piacere ai ragazzi, questo ci sarà di grande aiuto. L’essere sostenuti da tanta gente è un fatto positivo per noi”.

CONVOCATI – Ecco i convocati per Vicenza-Pisa: (1) Nicolas Andrade (3) Maxime Leverbe (4) Antonio Caracciolo (6) Hjortur Hermannsson (8) Marius Marin (9) Lorenzo Lucca (11) Yonatan Cohen (15) Idrissa Touré (16) Adam Nagy (17) Giuseppe Sibilli (18) Giuseppe Mastinu (19) Samuele Birindelli (20) Pietro Beruatto (21) Alessandro Quaini (22) Alessandro Livieri (25) Vladan Dekic (26) Gaetano Masucci (27) Robert Gucher (28) Davide Di Quinzio (29) Andrea Cisco (30) Alessandro De Vitis (36) Gabriele Piccinini (77) Davide Marsura

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018