Tegola per il Pisa in vista della gara di Coppa Italia, ma soprattutto in vista dell’inizio di campionato: Si ferma capitan Moscardelli per una piccola frattura del quinto metatarso del piede sinistro. Il retroscena e il bollettino medico del Pisa. Di Quinzio torna ad allenarsi.

STOP IN ALLENAMENTO – Ieri pomeriggio Moscardelli si è fermato dopo un problema in allenamento ed è stato portato questa mattina a fare degli accertamenti. La diagnosi conferma una microfrattura al quinto metatarso, molto simile al problema occorso a Liotti la scorsa stagione. La prima impressione è che il capitano dovrà stare fermo diverse settimane. Dopo che l’indiscrezione ha iniziato a circolare nell’ambiente questa mattina e che il calciatore non era presente agli allenamenti, la società ha ritenuto opportuno distribuire anche un bollettino medico. Buone notizie invece per Davide Di Quinzio, fermo da quasi un mese. Il calciatore ha ricominciato ad allenarsi nella giornata di martedì.

BOLLETTINO – Questo il bollettino del Pisa: “Il Pisa Sporting Club informa che il calciatore Davide Moscardelli, a seguito di trauma contusivo al piede sinistro riportato durante l’allenamento, è stato sottoposto in data odierna ad esami diagnostici che hanno evidenziato una piccola frattura composta del quinto metatarso. Il calciatore ha già iniziato le previste terapie riabilitative e nei prossimi giorni sarà costantemente monitorato: tra due settimane nuovi esami diagnostici per valutare i tempi di rientro in gruppo”.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018