Il Pisa espugna il “Moccagatta” di Alessandria battendo 3-1 la Juventus Under 23. Neroazzurri in vantaggio nel miglior momento dei bianconeri nel primo tempo con Lisi grazie a un assist di tacco di Moscardelli. Nella ripresa Di Quinzio raddoppia su punizione, poi Bunino accorcia le distanze subito dopo, ma i neroazzurri, al netto dei loro limiti tecnici in difesa, giocano bene e tornano alla vittoria grazie a una rete nel finale di Marconi su calcio di rigore che chiude le ostilità.

Una sfida che non esiste, l’aveva definita la Curva Nord solo qualche giorno fa, disertando la trasferta. Al di là di tutto, dopo la controversa vicenda sulle squadre B che ha tenuto banco nella prima parte dell’estate, la Juventus U23 è oggi una realtà della Serie C guardata con diffidenza e fastidio dai più, ma comunque una vera partita da affrontare per fare 3 punti e provare a rilanciarsi in classifica. I bianconeri giocano ad Alessandria, allo stadio “Moccagatta”, in attesa di costruire una casa per sé e per la Juventus femminile. D’Angelo si affida al duo d’attacco Moscardelli-Masucci, puntando sugli uomini più in forma a centrocampo e su una difesa che deve rinunciare a Buschiazzo per infortunio. Il primo tempo vede i neroazzurri passare in vantaggio nel miglior momento dei bianconeri grazie a un tocco di tacco illuminante di Moscardelli. Nella ripresa il Pisa raddoppia prima con Di Quinzio, poi subisce subito gol da Bunino, a conferma che in difesa la squadra subisce sempre il contraccolpo dopo una rete subita. Nel finale Andersson tocca di mano in area e l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto chiude la partita Marconi e il Pisa ritrova motivazioni. Nel finale accenno di rissa con un brutto fallo di Zanandrea su Cuppone

Juventus U23-Pisa (foto Bianchi)

PRIMO TEMPO – Gara vibrante al Moccagatta di Alessandria, con gli animi accesi fin dai primi minuti. Poco prima del 10′ Gori deve salvare su due ghiotte occasioni per i bianconeri. Al 12′ un corner di Zanimacchia trova la testa di Tourè che si stampa sull’incrocio dei pali e i neroazzurri si salvano. Dopo un lungo tratto di gara in cui i neroazzurri sono messi alle strette, al 23′ viene annullato un gol a Masucci per carica sul portiere avversario. Al 28′ però è il Pisa a passare grazie a uno splendido assist di Moscardelli per Lisi che trafigge Nocchi di prima intenzione. Zanimacchia va vicinissimo al pareggio poco dopo con un tiro che sibila alla destra del palo. Il primo tempo si chiude in equilibrio con il vantaggio neroazzurro.

SECONDO TEMPO – La ripresa comincia con un errore della difesa della Juve che causa una punizione a due in area. Al 50′ infatti Di Quinzio non sfrutta il calcio piazzato mettendo alto sopra la traversa. Al 53′ viene annullato un gol a Moscardelli per fuorigioco; è la seconda rete annullata al Pisa nel corso della partita. Al 63′ il Pisa passa ancora grazie a una rete splendida di Di Quinzio direttamente su calcio di punizione che lascia Nocchi immobile. Solo due minuti dopo un cross basso arriva a Bunino, appena entrato, che punisce Gori e i bianconeri accorciano le distanze. Al 72′ Gucher ci prova da fuori, ma Nocchi blocca a terra. Dopo la solita girandola di cambi il Pisa si difende agli attacchi dei “padroni di casa”. All’87’ il Pisa ottiene un calcio di rigore per un tocco di mano nettissimo di Andersson, in anticipo su Masi. Dal dischetto Marconi chiude il match spiazzando Nocchi. I neroazzurri tornano alla vittoria.

TABELLINO JUVENTUS U23-PISA 1-3
JUVENTUS U23: Nocchi; Del Prete, Andersson, Zanandrea; Di Pardo, Muratore, Toure, Beruatto; Zanimacchia, Olivieri (64′ Bunino), Mavididi (64′ Pereira). All. Zironelli
PISA: Gori; Meroni, Masi, Liotti; Zammarini (69′ Birindelli), De Vitis (79′ Izzillo), Gucher, Lisi; Masucci (76′ Cuppone), Di Quinzio; Moscardelli (69′ Marconi). All. D’Angelo
Arbitro: Moriconi di Roma 2
Reti: 28′ Lisi, 63′ Di Quinzio, 65′ Bunino, 88′ Marconi (rig.)

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018