A fine gara dalla sala stampa i commenti di mister D’Angelo, De Vitis, Gucher e Giovanni Corrado per la società neroazzurra. Per la Pro Vercelli l’allenatore Grieco dà il suo parere sulle ultime gare dei suoi.

Ecco il commento di D’Angelo: “Quella di Birindelli è stata una grande gioia, tra l’altro stra meritata. Anche nel primo tempo avremmo meritato di più. Loro sono passati in vantaggio su un colpo di bravura di Morra, tra i migliori dell categoria. Stiamo bene sotto tutti i punti di vista, senza tornare sulle gare d’andata magari in passato avremmo meritato anche qualcosa in più. Adesso dobbiamo pensare alle prossime partite, a partire dal derby con la Lucchese. Ci aspettavamo una gara così, la scelta dell’undici iniziale è dovuta alle caratteristiche dell’avversario con Meroni che più che altro faceva il terzo difensore di posizione. Su Masucci è stato determinante il suo ingresso, non l’avevo messo dall’inizio per non rischiare eventualmente di perderlo per il derby visto che era in diffida. Siamo tutti felici di questa prestazione. Il trend è positivo da un po’ di tempo. è cambiata anche l’intensità nell’allenamento. Adesso abbiamo una rosa che dà una possibilità di scelta maggiore. Liotti credo sia molto meno grave di quanto ci aspettassimo. “

In sala stampa anche Giovanni Corrado: ” Abbiamo vinto con il gioco. All’andata non ci era piaciuto sentir dire che avessimo vinto picchiando, stasera la squadra ha giocato spingendo e facendo gol come fa dalla prima partita del girone di ritorno. La squadra è stata brava e continua a lavorare, ed è giusto così perché con il lavoro si ottengono i risultati. Ghirelli ha dato le rassicurazioni che poteva gare. Ha detto che il Cuneo non rischiava di essere esclusa e che la Lucchese molto probabilmente non dovrebbe essere esclusa prima del 23. La scelta dei recuperi però stava alla Lega e sono stati fatti degli errori. Oggi il Pisa ha finito il girone d’andata. La Lucchese sta passando un momento terribile, ma arriverà comunque riposata a questo appuntamento di sabato. Restiamo dell’idea che andava gestita meglio tutta la situazione. “

Dispiaciuto per il risultato Vito Grieco: “Dura perdere due partite così quando fai delle belle prestazioni. Anche a Novara abbiamo fatto una grande gara. Sono convinto che continuando così i risultati poi arrivano. Il Pisa che ho visto giocare anche contro altre squadre e crea 10 palle gol a partita, lo abbiamo fatto tirare in porta 3 volte e ha segnato 4 gol. Il nostro portiere non è stato impegnato tanto. Questo non è da poco. Il prossimo impegno per noi sarà contro il Siena. “

Queste invece le parole di De Vitis:Penso che alla fine nel complesso sia stata una vittoria meritata. Nel primo tempo hanno avuto una sola occasione e così nel secondo. Abbiamo avuto più occasioni di loro, la vittoria è meritata anche per il morale. Se prima quando andavamo sotto eravamo rassegnati, c’è stato un cambio di mentalità. Nel girone d’andata non avevamo mai rimontato. Penso sia cambiato proprio l’atteggiamento e anche il modo di difendere. Non è solo merito mio o di Simone, ma di tutta la retroguardia. Sicuramente sono stato felicissimo di firmare questo prolungamento. Il Pisa fin dall’anno scorso è una piazza in cui mi sono trovato benissimo, questa città con la C non c’entra niente. Sono stato onorato di firmare questo accordo perché credo che in questa società e in questa squadra si possano fare bellissime cose. Sono stato convinto sin dal primo momento in cui mi è stata proposta questa cosa e a due settimane dalla firma. ”

Chiude il blocco interviste Gucher: “Penso che da gennaio in poi abbiamo fatto davvero delle prestazioni importanti e con dei passi a livello di squadra davvero enormi. Se anche nelle prime tre partite i risultati non erano arrivati, ci siamo uniti ancora di più perché sapevamo di essere sulla strada giusta. Ora abbiamo raccolto questi frutti, i gol come sono arrivati sono stati voluti a tutti i costi oggi. Il mister prepara sempre benissimo le partite, la difesa sta tenendo benissimo e dal centro campo in su possiamo stare più alti e pressare con maggiore continuità. De Vitis ormai sembra un difensore, mettendosi sempre a disposizione. C’è un gran rapporto di fiducia tra i giocatori. Sono frutti di un lavoro che, per mesi ci ha accompagnato. Ma adesso non abbiamo fatto ancora nulla, abbiamo regalato un bel risultato ai tifosi, ma sono solo risultati fondamentali per le partite che conteranno veramente a livello di playoff. Non ci possiamo accontentare. “

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018