Domani, dopo una lunga pausa, si torna al calcio giocato. Il mister Michele Pazienza ha presentato la gara tra Pisa e Monza in conferenza stampa ai giornalisti presenti. Ecco le sue dichiarazioni.

Come sta la squadra? Avete lavorato bene in queste settimane?

“La squadra sta bene, ne abbiamo approfittato per mettere benzina nelle gambe e consolidare il lavoro dei mesi scorsi. Qualcuno è rientrato con qualche influenza, ma non è riuscito a fare tutto il lalvoro programmato. Gran parte della squadra è riuscita a lavorare bene.”

Tutti a disposizione domani?

“Domani sono tutti a disposizione. Sainz-Maza è uno dei dubbi che ho sulla formazione. Conoscevo il ragazzo e l’ho trovato in buone condizioni. Si sta inserendo bene nei nostri meccanismi.”

Cosa ne pensa del Monza?

“Il Monza è una squadra tosta, bisognerà avere Pazienza per scardinare la loro difesa, sono compatti e dovremmo far bene mantenendo i ritmi alti per cercare di trovare gli spazi che ci dovranno permettere di far male.”

Sainz-Maza con chi è in ballottaggio?

“Il ragazzo è in ballottaggio con tutti gli uomini d’attacco. Può fare qualsiasi posizione. Un altro dubbio ce l’ho a centrocampo. De Vitis sta bene, come sta bene Izzillo, Gucher e Maltese. Quest’ultimo è stato recuperato bene in questa settimana.”

C’è abbondanza tra gli esterni adesso?

“Se arrivasse un altro esterno non mi dispiacerebbe.”

Si riferisce a quando disse che nessuno ha il posto assicurato?

“Esattamente. Quando in ogni ruolo c’è concorrenza il giocatore rende al 110%. Se non è così non si riesce a ottenere il massimo dal calciatore.”

Per la difesa siamo un po’ più corti (terzini) invece adesso

“Non è una priorità, ma ci sono tanti ragazzi che stiamo seguendo, anche della Berretti. Aspettiamo nei prossimi giorni”

Un vantaggio o uno svantaggio il lavoro di queste tre settimane?

“In tutte le cose ci sono degli svantaggi e dei vantaggi. Con la possibilità che ho avuto di lavorare forse abbiamo avuto più vantaggi. Lo svantaggio è quello di riprendere subito il ritmo gara e la tensione della partita. Cose che vanno prese velocemente perché non abbiamo tempo. “

La questione stadio può influire?

“Non credo proprio. Le problematiche che possono influire sono ben altre. Abbiamo alle spalle una società solida che non ci fa mancare nulla quindi non è un problema.”

Il Livorno è ormai andato, i playoff saranno un campionato a parte?

“La strada è ancora lunga, quasi la domanda mi fa incazzare. non l’abbiamo preparata in questo contesto.”

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018