Il Pisa perde da un Bari con una settimana in più di preparazione nelle gambe. La neopromossa in Serie C è apparsa leggermente più in palla, mettendo in cascina il risultato nei primissimi minuti della ripresa grazie a due reti in rapida successione ad opera di Perrotta e Kupisz. Nel primo tempo Siega aveva replicato a un gol dell’ex Antenucci. Proprio Siega ha segnato il secondo gol dei nerazzurri che puntavano a cercare la via del pareggio, prima che l’arbitro decretasse un fallo in area e Simeri trasformasse il rigore del 4-2 finale. Un risultato ingeneroso, anche se il Bari è certamente più avanti nella preparazione rispetto al Pisa, che ha le gambe più pesanti e ha ancora da limare diverse cose a livello di rosa in entrata e uscita. Tegola per Di Quinzio che, come riporta la società, nei giorni scorsi ha riportato un trauma contusivo all’occhio destro che richiederà un periodo di riposo precauzionale e adeguata terapia per riprendere la normale attività.

Le due formazioni di Pisa e Bari prima della gara amichevole

Primo test per i nerazzurri contro il Bari, formazione neopromossa in Serie C grazie anche al gioiellino Langella, che l’anno scorso ha giocato in maglia biancorossa nella cavalcata stagionale dei pugliesi. D’Angelo integra tutti i nuovi arrivi con la “vecchia guardia”, lasciando a riposo nel primo tempo i vari Benedetti, De Vitis, Moscardelli e Masucci tra gli altri. Ancora acciaccato Birindelli, mentre Di Quinzio ha riportato un delicato infortunio per un trauma all’occhio destro in allenamento di cui sono da valutare i tempi di recupero. La coppia d’attacco titolare è composta da Marconi e Pesenti, con Minesso a sostegno e Siega mezzala insieme a Verna, con il solito Gucher playmaker davanti alla difesa. In difesa c’è Meroni centrale con Aya, mentre Belli e Liotti sono i due terzini. Quasi del tutto piena la tribuna del Grilli di Storo che ospita tifosi del Pisa e del Bari. Nel corso del primo tempo i nerazzurri rispondono con Siega alla rete dell’ex Antenucci. Nella ripresa invece il Pisa va sotto due volte nei primi minuti con Perrotta e Kupisz, poi è sempre Siega ad accorciare le distanze. L’arbitro poi decreta un rigore per il Bari che trasforma con Simeri per il 4-2.

I tifosi del Pisa in tribuna per Pisa-Bari

PRIMO TEMPO – Al 7′ subito una occasione per il Bari dopo un errato disimpegno di Gori che favorisce un tiro dalla distanza a porta vuota di Hamlili che però termina fuori dallo specchio della porta. Al 13′ Pesenti si lancia in avanti, mettendo in mezzo per Verna che prova la conclusione di prima intenzione, deviata da Frattali proprio sui piedi di Minesso, ma il trequartista nerazzurro la manda alta sopra la traversa a porta praticamente sguarnita. Insiste sulle fasce la squadra di D’Angelo con numerosi traversoni per i due arieti nerazzurri Marconi e Pesenti. Al 21′ Siega prova la conclusione che viene neutralizzata con una respinta da Frattali. Tre minuti dopo però passa in vantaggio il Bari con l’ex Antenucci, abile a inserirsi tra le linee della difesa nerazzurra. Al 27′ Liotti impegna ancora una volta, su punizione, l’estremo difensore del Bari che toglie il pallone dalla ragnatela respingendo la conclusione. Bari ancora una volta vicino al gol sull’asse Costa-Antenucci che porta la punta nuovamente a sfiorare la rete, ma il suo tiro sfiora il palo alla sinistra di Gori. Al 35′ Belli pesca Marconi, che con le sue solite doti balistiche, di coscia va vicino al gol e un minuto dopo prova a replicare con un tiro dalla distanza che termina alto. Al 37′ Siega trova il pareggio dopo aver raccolto una respinta del portiere e trafiggendo il portiere dei pugliesi. Al 45′, poco prima del fischio che manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo, Neglia prova una conclusione violenta su punizione, ma Gori blocca senza problemi.

Un momento della partita a Storo

SECONDO TEMPO – Dopo una girandola di cambi il Pisa subisce uno sfortunato uno-due da parte degli avversari che nei primi minuti trovano due reti con Perrotta e Kupisz; il primo con una fortunata deviazione dopo essersi ritrovato il pallone addosso e il secondo con un colpo di testa. Al 15′ Gucher ci prova dalla distanza, con Marfella che respinge sui piedi di Masucci, ma l’attaccante del Pisa è in fuorigioco. Al 17′ Siega trova un’altra rete per la sua doppietta personale, trafiggendo il portiere con un pallonetto di pregevole fattura. Al 20′ Verna prova dalla distanza, ma il tiro è respinto da Marfella. Al 22′ Masucci viene pescato da un crosso di Lisi, ma il suo colpo di testa è debole e centrale. Al 25′ Di Cesare finta di destro e tira di sinistro dall’interno dell’area, ma la palla è fuori. Al 32′ l’arbitro fischia un rigore per il Bari per l’atterramento di Simeri in area. Dal dischetto l’attaccante del Bari trasforma. Moscardelli tenta un tiro su punizione, ma non trova la porta al 38′.

TABELLINO PISA-BARI 2-4
Pisa: Gori (1′ st D’Egidio), Belli, Aya (1′ st De Vitis, 5′ st Zammarini), Meroni (1’st Benedetti), Liotti (1’st Lisi); Gucher (26′ st Langella), Verna, Siega, Minesso (1′ st Izzillo), Marconi (1′ st Masucci), Pesenti (1’st Moscardelli). All. D’Angelo.
Bari: Frattali (12′ Marfella); Berra (8′ st Corsinelli), Di Cesare (31′ st Zanoli), Perrotta, Costa (39′ st Cascione); Hamlili (8′ st Bolzoni), Folorunsho, Scavone (1′ st Simeri); Kupisz (18′ st Mezzoni), Antenucci (12′ Zedadka), Neglia (1′ st Terrani). All. Cornacchini
Arbitro: Aureliano di Bologna
Reti: 24′ Antenucci, 37′ Siega, 2′ st Perrotta, 3′ st Kupisz, 17 st Siega, 32′ st Simeri (rig.)

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018