Il Pisa non è ancora squadra, ma prova a studiare per esserlo il più in fretta possibile. Qualche passo avanti generale, ma si vede che gli uomini di Maran devono ancora diventare pienamente gruppo. Vantaggio con Blanco nel primo tempo, abile a sfruttare l’occasione dopo uno sciagurato passaggio orizzontale, mentre Morutan conquista e trasformando un rigore trovando il pareggio. Nella ripresa, mentre il risultato si avvia verso un possibile pareggio, prima l’1-2 su un altro errore difensivo con Kerrigan, poi è Torregrossa a trovare il pari all’89’. I tre punti sono ancora rimandati.

Per l’esordio in casa contro il Como mister Maran non rivoluzione più di tanto la formazione a disposizione, ma la integra con gli uomini più in forma del momento. Dopo la sconfitta col Cittadella il tecnico nerazzurro inserisce Calabresi titolare sulla destra al posto di Esteves, nella linea a quattro davanti a Nicolas formata anche dai centrali Hermannsson e De Vitis, mentre Beruatto riprende il suo posto sulla sinistra. A centrocampo con il ritorno di Nagy in mezzo è Touré a dover rimanere in panchina, mentre Ionita e Marin agiscono in qualità di mezzali. Sulla trequarti invece coppia di mancini con Jureskin, confermato, insieme a Morutan, quest’ultimo alle spalle di Masucci. Non convocati Cohen, infortunato con un problema alla schiena, Cisco e Di Quinzio, questi ultimi in uscita dalla rosa a fine mercato, mentre Sibilli ha avuto un virus che lo ha tenuto fuori all’ultimo, ma dovrebbe recuperare per la partita contro il Genoa. Gli spettatori presenti all’Arena all’esordio sono 7342. Il primo tempo vede gli ospiti iniziare bene dopo un grave errore difensivo nerazzurro. Il Como infatti sfrutta un passaggio orizzontale sciagurato per inserirsi con Blanco che punisce la retroguardia pisana. Risponde il Pisa con Morutan che conquista e batte un rigore riportando in parità il match. Nella ripresa ci prova Kerrigan a infrangere i sogni di vittoria della squadra di Maran, ma Torregrossa riacciuffa il pareggio nel finale. E pensare che non doveva neanche giocare.

Il gol di Morutan su rigore (Foto Pisa SC)

PRIMO TEMPO – A passare in vantaggio, solo al 6′, grazie a un un errore difensivo, è il Como, dopo che una indecisione in seguito a un passaggio sbagliato tra Marin, Beruatto e Sibilli, porta Blanco a inserirsi e a trovare lo 0-1. Peccato perché il Pisa era partito molto bene la squadra di Rolando Maran, ottenendo un calcio d’angolo dopo 2′, pressando alto e cercando di avvicinarsi all’area di rigore avversaria, prendendo in mano da subito il pallino del gioco. I nerazzurri rispondono al 9′ con Hermannsson sugli sviluppi di un angolo. L’islandese raccoglie il cross di Morutan e di tacco impegna Ghidotti che però si distende e blocca a terra. Spinge il Pisa con Morutan, abile con i suoi passaggi mancini, mentre Hermannsson lavora per 3 in difesa. Al 21′ nerazzurri vicinissimi al pareggio: Scambio nello stretto tra Marin e Jureskin, con quest’ultimo che innesca di tacco il rumeno, abile a crossa di sinistro trovando il pronto colpo di testa di Masucci che si stampa sulla traversa. Un minuto dopo Morutan viene atterrato in area. Dal dischetto sempre lui si incarica di battere siglando la sua prima rete in maglia nerazzurra dirigendo il suo sinistro verso l’incrocio dei pali della porta difesa da Ghidotto, baciando anche la traversa. Al 26′ su punizione Arrigoni sfiora il palo alla sinistra di Nicolas. Al 34′ Cerri va vicinissimo al nuovo vantaggio, staccando di testa e sfiorando il palo alla destra di Nicolas. Termina così, dopo un minuto di recupero, il primo tempo.

SECONDO TEMPO – A inizio ripresa Maran cambia inserendo subito Cissé al posto di Masucci. Al 53′ un cross di Ioannou trova l’ottima uscita di Nicolas, poi è ancora il portiere nerazzurro a uscire conquistando il pallone su un traversone di Parigini, a seguito di un’azione personale. A questo punto il tecnico Rolando Maran effettua il secondo cambio inserendo Canestrelli per De Vitis, vittima di un problema all’adduttore. Al 64′ doppia occasione per Jureskin che prima calcia addosso a Ghidotti e poi spara alto di sinistro. I nerazzurri ballano al 67′ rischiando di subire gol dopo un intervento un po’ rischioso di Canestrelli che mette in difficoltà Nicolas. Terzo e quarto cambio per la squadra di Maran con Tourè e Mastinu che rilevano al 70′ Jureskin e Ionita. Al 76′ ghiotta occasione in contropiede per il Pisa, Cissé dribbla il portiere in uscita, ma poi un rimpallo non lo favorisce e l’azione si perde subito dopo. Passano pochi secondi e un lancio apparentemente innocuo trova Kerrigan che, complice una difesa non proprio impeccabile, calcia quasi indisturbato al volo gelando l’Arena Garibaldi. All’80’ entra Ernesto Torregrossa al posto di Marin con Maran che si gioca il tutto per tutto. All’84’ Mastinu su calcio d’angolo serve Cissè, ma il suo colpo di testa sbatte a terra e viene bloccato da Nicolas. All’89’, dopo una respinta del portiere, in seguito a una buona azione nerazzurra, è Torregrossa con un tocco sottomisura a riacciuffare il pareggio!

TABELLINO PISA-COMO 2-2
PISA: Nicolas; Calabresi, Hermannsson, De Vitis (60′ Canestrelli), Beruatto; Ionita (70′ Mastinu), Nagy, Marin (80′ Torregrossa); Morutan, Jureskin (70′ Touré); Masucci (46′ Cissé). A disp. Dekic, Livieri, Esteves, Tramoni M., Piccinini, Rus, Tramoni L. All. Rolando Maran.
COMO: Ghidotti; Vignali (82′ Bovolon), Scaglia, Binks, Ioannou; Parigini (82′ Cagnano), Arrigoni (67′ Baselli), Bellemo, Blanco (67′ Kerrigan); Mancuso (87′ Kabashi), Cerri. A disp. Bolchini, Zanotti, Gabrielloni, Celeghin, Odenthal, Delli Carri, Gliozzi. All. Massimiliano Guidetti.
Arbitro: Daniele Doveri di Roma 1
Reti: 6′ Blanco, 23′ Morutan (rig.), 77′ Kerrigan, 89′ Torregrossa
Ammoniti: Binks, Touré, Parigini
Note: Recupero 1′ pt, 5′ st. 7342 spettatori presenti.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018