Finisce 0-0 la sfida di campionato tra il Pisa e la Cremonese. La squadra di Aquilani, dopo primi minuti un po’ imbolsiti, prende coraggio e fa la partita, mettendo in difficoltà la squadra ospite. Nonostante una pronta prova di carattere però non arrivano i tre punti sotto lo sguardo attento di Knaster e con la Curva Nord senza i suoi tifosi.

Con una curva deserta e il record negativo di spettatori all’Arena (ufficialmente 5.958, ma in realtà molti meno), lo stadio pisano, dopo il comunicato della Curva Nord di ieri, accoglie la Cremonese invitando i propri beniamini a ‘combattere da ultras’. Il Pisa arriva a questo appuntamento con due infortuni molto ravvicinati, poiché Torregrossa si è fermato per infortunio muscolare, così come Maxime Leverbe, non convocato dopo la rifinitura di ieri. Aquilani sceglie così il 4-2-3-1 inserendo Calabresi assieme a Canestrelli centrale, mentre Esteves e Beruatto si occupano delle corsie laterali in difesa. A centrocampo ancora out Miguel Veloso, con Piccinini e Marin davanti al reparto difensivo, mentre il trio sulla trequarti è composto da D’Alessandro, Valoti e Mlakar dietro l’unica punta Moreo. In tribuna presente il patron nerazzurro Alexander Knaster.

PRIMO TEMPO – Primo minuto con brivido per i nerazzurri. Da un errato disimpegno difensivo Coda ne approfitta e calcia verso la porta, colpendo l’esterno della rete. Al 14′ si fa male Calabresi e Aquilani è costretto al cambio forzato. Dentro Hermannsson. Al 18′ Moreo fa sponda di testa per Valoti e la conclusione di prima intenzione termina alta sopra la traversa. Al 23′ penetra centralmente Marin, ma il suo destro viene deviato da Jungdal e liberato da un compagno. Un minuto dopo da un cross proveniente dal fondo si avventa Beruatto in scivolata, ma l’estremo difensore della Cremonese fa sua la sfera, poi l’arbitro non concede un rigore per un contatto abbastanza evidente su Valoti da parte di Ravanelli e la gara prosegue. Al 43′ Mlakar dribbla e va al tiro, ma Jungdan la mette in corner. Termina così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Raffica di cambi all’intervallo con Barbieri a rilevare Beruatto per i nerazzurri, mentre Okereke e Collocolo prendono il posto di Vazquez e Pickel nella Cremonese. La prima occasione è al 54′ con Castagnetti che calcia, ma non trova la porta dal limite dell’area. Al 59′ Coda tenta il sinistro da fuori, ma la palla è alta. Doppio cambio per il Pisa che inserisce Gliozzi e Tramoni per D’Alessandro e Moreo. Al 66′ Tramoni serve Valoti, ma il destro viene ciccato e termina sul fondo. Al 78′ Mlakar va via sulla fascia, penetra fino in fondo, la mette in mezzo, ma Gliozzi viene anticipato sul più bello da un avversario. Al 79′ Zanimacchia serve Coda, ma di testa l’attaccante non trova la porta. All’80’ Nicolas a mano aperta impedisce la gioia del gol a Okereke, poi sul conseguente angolo Coda svetta, ma la mette alta. All’84’ Barbieri penetra, ma il tiro è deviato da Jungdal. Ultimi cambi per le due squadre con Buonaiuto che rileva Coda e Masucci che rileva Valoti. All’89’ Zanimacchia sugli sviluppi di un contropiede impegna Nicolas che la mette in angolo. In pieno recupero Piccinini la spara alta sugli sviluppi di un calcio di punizione.

TABELLINO PISA-CREMONESE 0-0
PISA (4-3-3): Nicolas; Esteves, Calabresi (46′ Hermannsson), Canestrelli, Beruatto (46′ Barbieri); Piccinini, Marin, Valoti (86′ Masucci); D’Alessandro (62′ Gliozzi), Mlakar, Moreo (62′ Tramoni). A disp. Loria, Hermannsson, Tramoni, Nagy, Vignato, Arena, De Vitis, Veloso, Barberis. All. Alberto Aquilani
CREMONESE (3-5-2): Jungdal; Antov, Ravanelli, Bianchetti; Sernicola (62′ Quagliata), Pickel (46′ Collocolo), Castagnetti (62′ Majer), Abrego, Zanimacchia; Vazquez (46′ Okereke), Coda (86′ Buonaiuto). A disp. Saro, Sekulov, Ciofani, Valzania, Ghiglione, Rocchetti, Lochoshvili. All. Giovanni Stroppa
ARBITRO: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce
AMMONITI: Bianchetti, Beruatto, Sernicola, D’Alessandro, Vazquez, Majer
NOTE: Recupero 2′ pt, st. Spettatori presenti 5.958 (dato ufficiale Pisa) che comprende per interno anche il numero degli abbonati, molti dei quali però non presenti in Curva Nord.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018