Vittoria che rilancia il Pisa in classifica con il terzo posto raggiunto e due punti guadagnati su Livorno, Siena e Viterbese, tutte fermate sul pareggio. Nel primo tempo gara a viso aperto con i neroazzurri che passano in vantaggio con Negro su assist di Birindelli. In una ripresa povera di occasioni da gol esordiscono Lisi e Ferrante e i neroazzurri conquistano l’intera posta in gioco.

Neroazzurri chiamati sul campo a rispondere ai movimenti di classifica, con il pareggio delle dirette avversarie Livorno, Siena e Viterbese. I neroazzurri rispondono presente e si portano a casa tre punti importantissimi. Era un’occasione ghiotta per la squadra di Pazienza che decide di tenere ancora in panchina Eusepi, scegliendo di far riposare anche capitan Mannini, subentrato nella ripresa. Solamente Maza in campo tra i nuovi acquisti nella formazione titolare. Nel frattempo in curva e in gradinata parte il messaggio dei tifosi per la questione stadio dopo la riunione di giovedì alla Leopolda: “Lo stadio lo necessita e lo pretende un’intera città, è un vostro dovere non farci scappare questa opportunità.” Nel primo tempo si assiste a una gara molto aperta ed equilibrata. Ottima partenza del Pisa con un buon gioco palla a terra. La rete di Negro è frutto di una bella azione corale. Poco prima della mezz’ora si sveglia il Cuneo che mette in difficoltà la retroguardia neroazzurra. Nella ripresa Pazienza sposta Giannone dietro l’unica punta Masucci e inserisce Lisi a destra. Esordisce anche Ferrante, pronto a rilevare Masucci. Con un secondo tempo povero di azioni da gol il Pisa si porta a casa tre punti importanti.

PRIMO TEMPO – I neroazzurri partono forte con un’azione al 3′ che porta Negro a mettere in mezzo palla per Masucci, ma la difesa del Cuneo riesce a sventare questa opportunità. Sul capovolgimento di fronte gli ospiti guadagnano un calcio d’angolo dopo un errore grossolano di Filippini. Dal conseguente corner Zigrossi calcia a botta sicura, ma il tiro è troppo centrale e Voltolini blocca il pallone senza scomporsi. Al 6′ Giannone calcia da fuori, ma il suo tiro di esterno non trova la porta. Al 10′ occasione per il Pisa dopo una discesa sulla fascia di Filippini; il terzino del Pisa va al cross e pesca la testa di Masucci che vede togliersi il pallone dalla porta da un prodigioso intervento di Stancampiano. Al 13′ clamorosa occasione da gol per il Cuneo a porta praticamente sguarnita: sugli sviluppi di un angolo Gerbaudo calcia un sinistro potentissimo che termina di poco a lato. Al 20′ arriva la rete del Pisa con Negro, al suo terzo centro stagionale: ottimo cross di prima di Birindelli dopo una notevole azione corale dei neroazzurri. Poco dopo il Cuneo accusa il colpo e Gucher trova il palo da fuori calciando una potente conclusione. Viene poi annullata una rete al Pisa dopo un mischione in area di rigore, ma l’arbitro comanda il fallo in attacco dei neroazzurri sul portiere Stamcampiano. Ci riprova Gerbaudo al 27′ dalla trequarti, ma la sua conclusione finisce fuori. Il Cuneo cresce e al 35′ Galuppini si divora un’occasione grossa come una casa praticamente con un rigore in movimento, ma calcia clamorosamente fuori; in questa situazione la difesa del Pisa è stata bucata in mezzo, soffrendo la manovra avversaria. Non ci sono altre occasioni da gol e il primo tempo termina così.

SECONDO TEMPO – Dopo pochi minuti dalla ripresa delle ostilità Pazienza inserisce De Vitis e Lisi al posto di Izzillo e Negro. Il mister dunque utilizza Lisi a destra mettendo Giannone dietro l’unica punta Masucci. Al 65′ Sainz Maza calcia da fuori, ma il pallone termina a lato. Pazienza butta nella mischia anche capitan Mannini e il nuovo acquisto Ferrante al posto di Masucci e Maza. Al 75′ Zamparo prova a impegnare Voltolini che fa buona guardia palla a terra. All’80’ ottima ripartenza dei neroazzurri con De Vitis che parte palla al piede, allaga per Lisi che lo serve nuovamente dentro l’area, ma il centrocampista del Pisa non trova il gol di pochissimo calciando a lato. Sul capovolgimento di fronte Gerbaudo prova la conclusione centrale e Voltolini blocca a terra. nel finale entra in campo anche Di Quinzio al posto di Birindelli. All’86’ Gerbaudo si mangia un altro gol risultando senza dubbio uno dei peggiori in campo dei suoi. All’89 Dell’Agnello prova addirittura una rovesciata che termina alta. Finisce così la partita. Il Pisa si rilancia in classifica guadagnando punti su Livorno, Siena e Viterbese.

TABELLINO PISA-CUNEO 1-0
Pisa: Voltolini; Birindelli (84′ Di Quinzio), Ingrosso, Carillo, Filippini; Giannone, Gucher, Izzillo (56′ De Vitis), Sainz Maza (69′ Mannini); Negro (56′ Lisi), Masucci (69′ Ferrante). All. Pazienza
Cuneo: Stancampiano; Conrotto, Zigrossi (73′ Bellini), Boni; Zappella, Rosso, Cristini (59′ Bruschi), Sarzi Puttini (84′ Testoni); Gerbaudo, Dell’Agnello, Galuppini (73′ Zamparo). All. Viali
Arbitro: Matteo Marcenaro di Genova
Reti: 20′ Negro
Note: 4308 abbonati, 1658 paganti per un totale di 5966 spettatori e un incasso di 51211,85 euro. Recupero 4′ st

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018