L’ultima partita a Storo per il Pisa prima del ritorno in terra toscana è tutto tranne che un’amichevole. Gli ungheresi del Gyor giocano da subito per vincere e, con i loro contrasti duri e il loro spirito agonistico, diventano un avversario ostico fin da subito, mettendo anche a rischio la salute dei calciatori del Pisa con entrate eccessivamente dure per una gara che non conta niente, con un lieve accenno di rissa a fine partita. I nerazzurri si lasciano sorprendere al 16′ da un gol di Vashkeba, poi sono anche sfortunati e non trovano il pareggio prima dell’intervallo. Nella ripresa entra Marconi che segna e poi colpisce anche il palo, con i nerazzurri che provano a vincerla fino all’ultimo. Buon test al di là di tutto per i nerazzurri che fanno tesoro dei dettami tecnico-tattici di D’Angelo e si sono confrontati contro un avversario che non ha voluto fare da sparring partner.

Le formazioni schierate (Foto Pisachannel)

Nerazzurri all’ultima amichevole dal ritiro di Storo contro gli ungheresi dell’ETO Gyor KFT, nobile decaduta del calcio magiaro che vanta una qualificazione alle semifinali di Champions League nel 1965. Domani i nerazzurri effettueranno l’ultimo allenamento in mattinata prima di partire per Pisa, dove inizierà la seconda parte del ritiro che culminerà nell’amichevole (il cui avversario non è ancora stato annunciato) del 4 agosto e successivamente nel nuovo ritiro dal 5 al 12 a Montecatini, con in mezzo la gara di Coppa Italia. D’Angelo tiene a riposo Siega e Aya, quest’ultimo a lavoro personalizzato per un leggero affaticamento, che si aggiungono alla lista degli infortunati composta da Birindelli, De Vitis, Di Quinzio e Ingrosso. In tribuna, visto che non sono stati ufficializzati anche i vari Asencio, Pinato e Marin, quest’ultimo con possibilità di arrivo addirittura in via definitiva al Pisa. In campo inusuale posizione da mezzala per Lisi che deve far fronte all’emergenza centrocampisti, quasi tutti a riposo o fuori gioco. La gara vede il Pisa iniziare più lentamente e andare sotto al 16′ con una rete di Vashkeba per gli ospiti, ma i nerazzurri fanno salire il termometro dell’agonismo dato che gli avversari non lesinano anche interventi duri. La squadra di D’Angelo ha le occasioni più pericolose, ma non riesce a pareggiare alla fine del primo tempo. Nella ripresa il Pisa attacca con ancor più veemenza, poi trova un gol con Marconi che poco dopo colpisce anche il palo, ma la squadra di D’Angelo vorrebbe portare a casa tutta la posta in gioco. A fine gara però non si gioca più con le due squadre che vanno vicine ad un accenno di rissa, dove la terna deve calmare gli animi, molto caldi. Termina così la poco amichevole partita del Pisa.

Un momento di Pisa-Gyor (Foto Pisani)

PRIMO TEMPO – Al 5′ ci prova il Pisa con Gucher che va al tiro dalla distanza, ma la sua conclusione è respinta e l’azione si risolve in un nulla di fatto. Al 14′ azione personale di Lisi che poi al momento di mettere in mezzo si porta il pallone sul fondo, dopo aver creato scompiglio nella retroguardia avversaria. Al 16′ passa in vantaggio il Gyor con Vashkeba che mette alle spalle di Gori dopo un’azione rocambolesca. Salgono i toni agonistici del match tra le due squadre. Al 20′ Moscardelli va vicino al pareggio su cross di Liotti, ma la difesa avversaria si salva. Al 24′ il capitano degli ungheresi Vukasovic interrompe un bel dialogo tra Moscardelli e Izzillo. Al 26′ Masucci chiude un bel triangolo con Belli, ma calcia alto. Ci prova ancora Moscardelli al 29′, ma Horvath para a mano aperta. Viene poi annullato un gol del Pisa poco dopo, per un tocco di mano a Masucci, ma la squadra di D’Angelo ha aumentato i giri del proprio motore. Al 32′ triangolazione tra Minesso e Masucci, con Horvath che di piede impedisce ancora a Masucci di andare in gol. Al 41′ Vari compie un brutto intervento a gamba tesa su Belli, con il calciatore ungherese che viene ammonito dall’arbitro. Si conclude così il primo tempo.

I tifosi pisani presenti a Storo (Foto Pisani)

SECONDO TEMPO – Nella ripresa entrano subito D’Egidio, Marconi e Pesenti per Gori, Moscardelli e Masucci. Al 4′ è proprio Marconi a impegnare nuovamente il portiere degli ungheresi Horvath che la devia in angolo, dimostrando per l’ennesima occasione i riflessi di un gatto. Al 6′ Lisi compie un eccesso di altruismo mettendo in mezzo da buona posizione, ma la difesa ospite si salva. Al 16′ doppia occasione per i nerazzurri con Gucher che calcia fuori di poco. Di amichevole ormai c’è ben poco con gli ungheresi che attuano contrasti duri e protestano animatamente verso l’arbitro per qualsiasi cosa. Altro brutto fallo al 23′ con Dvorschack che atterra Pesenti con un’entrata in ritardo. Al 24′ Izzillo colpisce bene di testa, ma troppo centralmente. Per Gyurakovics è facile far sua la sfera. Al 27′ Minesso, liberatosi di un paio di avversari, pesca Marconi che trova il pareggio con un gran controllo dopo essere scattato sul filo del fuorigioco. Al 30′ Zammarini semina il panico, poi serve Marconi, ma il suo tiro viene deviato dal palo. I nerazzurri aumentano i giri del motore per provare a vincerla, mentre il Gyor fa entrare tutti gli effettivi a sua disposizione. Anche D’Angelo si agita in panchina incitando i suoi a vincerla. Gli ungheresi ricorrono al fallo sistematico per guadagnare tempo. Al 44′ arriva anche un accenno di rissa e non si gioca più fino alla fine.

l’accenno di rissa a fine gara da Storo
Corrado scruta tutti dall’alto (Foto Pisani)

TABELLINO PISA-ETO GYOR KFT 1-1
Pisa: Gori (1′ st D’Egidio, 23′ Reinholds); Belli, Meroni, Benedetti, Liotti; Gucher, Izzillo (25′ st Zammarini), Lisi; Minesso (41′ st Langella), Moscardelli (1′ st Marconi), Masucci (1′ st Pesenti). A disp. Fischer, Nacci. All. D’Angelo
ETO Gyor KTF: T. Horvath (20′ st Gyurakovics), Kovacs, Vukasovic, Dvorschack (33′ st Domonkos), Vari, Marius, Vashkeba (10′ st Z. Horvath), Bagi (33′ st Tar), Szimcso, Andric (33′ st Branicz), Szantho. All. Boer.
Reti: 16′ Vashkeba, 27′ st Marconi
Arbitro: Giordano di Novara
Ammoniti: Vari, Andric

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018