Il Pisa vince ancora contro una delle squadre più dure a morire in trasferta, il Gozzano. Gli ospiti infatti fino ad oggi avevano perso solo una volta fuori dalle mura amiche. Dopo una buona mezz’ora senza tiri in porta e con le barricate, il Pisa riesce a scardinare la difesa avversaria prima con Masucci e poi con Buschiazzo. Da lì in poi la gara va in discesa e il Pisa conquista altri 3 punti in classifica. Nel finale di gara torna in campo anche Marconi, dopo il lungo infortunio. Ora il calendario sarà più difficile e si farà sul serio tra campionato e coppa. A Cuneo invece gara farsa contro il Pro Piacenza, emblema di un campionato falsato.

Neroazzurri in campo per cercare un’altra vittoria contro il Gozzano, mentre la lieta novella è il ritorno di Marconi, partito dalla panchina. Ancora ai box Liotti, infortunato, mentre Benedetti e Di Quinzio devono osservare l’ultimo turno di squalifica. D’Angelo schiera l’ormai nuovo 4-3-1-2 con Birindelli e Lisi terzini, Buschiazzo e De Vitis Centrali e Minesso dietro le due punte Masucci e Pesenti. Nel frattempo a Cuneo si consuma una grande vergogna per il calcio italiano, con il Pro Piacenza che schiera solo 8 giocatori senza un allenatore, ma si gioca lo stesso sotto una valanga di gol per una partita che è già storia del calcio, in negativo. La vicenda Pro Piacenza è senza dubbio la più emblematica di un calcio che non funziona. In campo a Pisa invece il Gozzano fa le barricate, ma i neroazzurri passano in vantaggio dopo 32 minuti prima con Masucci e poi raddoppiano a 3′ dalla fine del primo tempo con Buschiazzo, al suo primo gol stagionale. Gara ancor più soporifera nella ripresa, i cui unici sussulti sono due prodigiosi interventi a pochi minuti dall’inizio, poi letteralmente non accade più nulla. Nel finale c’è il ritorno in campo di Marconi al posto di Minesso, tra gli applausi, dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo forzatamente.

Una istantanea di Pisa-Gozzano (Foto Valtriani)

PRIMO TEMPO – Fin dai primi minuti si capisce che il possesso di palla è del Pisa e che il Gozzano, fino adesso con una sola partita persa in trasferta nel corso del campionato, mette letteralmente un autobus davanti alla porta rinunciando ad attaccare. Il Pisa invece prova a scardinare questa difesa in ogni maniera, ma i tiri verso la porta da parte delle due squadre tardano ad arrivare. La prima conclusione infatti arriva al 30′ con un colpo di testa di Pesenti che termina a lato. Due minuti dopo però arriva il gol del vantaggio neroazzurro: Pesenti infatti si conquista un calcio d’angolo, poi battuto da Gucher, sul quale Masucci si avventa come un rapace d’area traducendo in rete. Al 41′ un tocco di Pesenti sotto misura viene deviato in angolo. Proprio dal conseguente corner emerge Buschiazzo che ribadisce in gol di testa e il Pisa raddoppia.

SECONDO TEMPO – Il primo tiro del secondo tempo è anche il primo del Gozzano in tutta la partita, con Emiliano che impegna Gori, costretto a deviare in angolo. Poi ancora Gori si supera in mezzo a una selva di gambe. La partita a questo punto è solo un lento trascinarsi verso la fine intervallata dai cambi voluti dai due allenatori. Per il Pisa entrano infatti Izzillo, Moscardelli e Meroni al posto di Marin, Masucci e Pesenti, mentre il Gozzano fa entrare Mangraviti, Libertazzi, Tordini, Acunzo e Mobilio per Gigli, Petris, Graziano, Gemelli e Rolfini. Solo un altro paio di azioni pericolose del Gozzano, risoltasi in un nulla di fatto, determinano questa parte di gara. Negli ultimi cinque minuti torna in campo anche Michele Marconi al posto di Minesso, dopo il lungo stop per infortunio, per una passerella tra gli applausi del pubblico. C’è anche il tempo, in pieno recupero, per un tentativo di Izzillo, terminato alto.

TABELLINO PISA-GOZZANO 2-0
PISA: Gori; Birindelli, Buschiazzo, De Vitis, Lisi; Verna, Gucher, Marin (24′ st Izzillo); Minesso (41′ st Marconi), Masucci (24′ st Moscardelli), Pesenti (20′ st Meroni). All. D’Angelo
GOZZANO: Viola; Gigli (16′ st Mangraviti), Emiliano, Rizzo; Petris (16′ st Tordini), Messias, Gemelli (37′ st Acunzo), Graziano (28′ st Libertazzi), Tumminelli; Bruschi, Rolfini (28′ st Mobilio). All. Soda
Arbitro: Tremolada di Monza
Reti: 32′ Masucci, 42′ Buschiazzo
Ammoniti: Masucci, Buschiazzo, Rolfini, Meroni
Note: recupero 2′ pt / 6′ st. Biglietti venduti 696, rateo abbonati 4.384, totale spettatori 5.080. Incasso lordo € 41.500 di cui rateo abbonati € 34.376.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018