Gli effetti del mercato si ripercuotono anche sulla rappresentanza internazionale di questo Pisa. Gli arrivi di Benali e Torregrossa aumentano infatti il numero di nazionalità diverse dei calciatori nerazzurri in rosa, adesso ben 16. E’ un Pisa dal respiro sempre più internazionale.

BENALI E TORREGROSSA – Due giocatori che valgono per quattro. Benali e Torregrossa rappresentano da soli ben 4 nazioni diverse. L’attaccante italiano ha il padre Lirio che, oltre ad avere avuto un passato nel Torino, è nato e cresciuto a Calabozo in Venezuela, ecco perché Ernesto Torregrossa è in possesso anche del passaporto venezuelano. Ahmad Benali invece è libico, ma è in possesso anche della nazionalità inglese, poiché nativo di Manchester.

GLI ALTRI – I due giocatori si aggiugono ai vari Nicolas (Brasile), Dekic (Serbia/Croazia), Leverbe (Francia), Hermannsson (Islanda), Nagy (Ungheria), Gucher (Austria), Marin (Romania), Touré (Germania/Guinea) e Cohen (Israele/Polonia).

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018