Quinta vittoria consecutiva per la squadra di D’Angelo, sempre più schiacciasassi di questo campionato in queste prime giornate. Il Monza, come da tradizione, viene a Pisa per perdere, abbattuto dai colpi di Sibilli e compagni. In apertura di ripresa l’espulsione di Caldirola sembra poter chiudere anticipatamente i conti, e il Pisa raddoppia con un destro di Lucca che si traveste da Mark Lenders. Il Monza però sfrutta un momento di rilassamento e accorcia le distanze con Dany Mota, ma il Pisa resiste, sbaglia un rigore con Gucher nel recupero e si porta a casa l’ennesima vittoria casalinga contro i brianzoli.

Dopo quattro vittorie consecutive i nerazzurri si trovano di fronte il Monza, con la metà dei punti in classifica della squadra di D’Angelo. Il Pisa si presenta senza i soliti lungodegenti Berra, Siega, Kucich e Curci così come Seck, aggregato in Primavera, squadra con la quale domani disputerà la Coppa Italia di categoria. Il tecnico nerazzurro, in una sfida resa suggestiva non solo da una rivalità che da Monza dura fin dalla vittoria dei nerazzurri in Serie C nel 2007, ma anche dai due proprietari Knaster e Berlusconi che hanno speso rispettivamente 6 e 5 milioni di euro dal mercato estivo, schiera una squadra ancor più offensiva del solito. In difesa, davanti al portiere Nicolas è stato confermato il quartetto titolare della sfida di Vicenza con Hermannsson, Leverbe, Caracciolo e Beruatto. A centrocampo invece tocca a Nagy esordire per la prima volta dal primo minuto, con Marin e Tourè a corrergli incontro. Riposo concesso per Gucher e De Vitis che partono dalla panchina. In attacco invece, al di là della conferma di Lucca, si vede per la prima volta Cohen dal primo minuto, con l’impiego di Sibilli che rende il reparto un vero e proprio tridente a trazione anteriore. In campo i nerazzurri partono alla grande passando in vantaggio al 7′ con un gran gol di Sibilli e dominando per larghi tratti il primo tempo, prima che si risvegli il Monza a riequilibrare le forze in campo. Nella ripresa il Monza rimane in dieci per un intervento da ultimo uomo di Caldirola. Poco dopo Lucca firma il gol del 2-0 con una conclusione potentissima. Il Monza sfrutta un momento di relax della retroguardia nerazzurra e accorcia le distanze con Dany Mota. Negli ultimi minuti di recupero il Pisa si fa parare un rigore con Gucher, ma la partita si chiude comunque con la vittoria dei nerazzurri.

PRIMO TEMPO – Gara fin da subito dall’alto tasso agonistico e con un pressing indemoniato da parte dei nerazzurri direttamente sul portatore di palla nelle prime fasi del match. Al 4′ uno schema su punizione fa andare i nerazzurri vicini al gol. Un minuto dopo uno svarione difensivo mette Lucca in condizione di andare al tiro dalla trequarti, costringendo Di Gregorio alla deviazione in angolo. Il Pisa punta subito a stordire gli avversari e al 7′ passa in vantaggio con Sibilli che dribbla due avversari e brucia Di Gregorio nell’angolino basso. I nerazzurri troneggiano a centrocampo avventandosi su ogni pallone, senza lasciare spazio di manovra alla squadra di Stroppa che accusa il colpo. Tiri verso la porta non se ne vedono fino a metà del primo tempo, con il Pisa che sovente si fa vedere sulla trequarti avversaria, sbagliando l’ultimo passaggio. Al 25′ Carlos Alberto prova a impegnare Nicolas con un tiro cross che viene bloccato a terra dall’estremo difensore nerazzurro. Cresce di intensità il Monza che al 27′ impegna seriamente Nicolas con una conclusione di Valoti, costringendo il portiere alla deviazione in angolo. Al 33′ un contropiede innescato da Touré lancia Sibilli, abile a districarsi e a servire Marin sull’inserimento, ma il centrocampista non riesce a coordinarsi al meglio al momento del tiro e la sua conclusione termina alta di poco. Al 42′ un errore del Monza si trasforma in una ripartenza letale di Nagy che si fa 80 metri, serve Cohen, ma il cross del calciatore israeliano viene deviato in calcio d’angolo. Al 45′ una punizione di Barberis termina di pochissimo a lato di Nicolas e si conclude così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – La prima fiammata della ripresa è ad opera di Cohen. Dopo pochi secondi l’israeliano mette in mezzo un pallone invitante che Lucca non impatta per pochissimo. La svolta della partita arriva al 47′ quando Cohen, liberato in progressione da Lucca, viene atterrato da Caldirola come ultimo uomo e l’arbitro comanda la punizione dal limite e l’espulsione del calciatore monzese. Dalla conseguente punizione Cohen non trova la porta. Al 53′ il Pisa raddoppia grazie al suo tridente offensivo. Cohen serve Sibilli, che appoggia per Lucca, con l’attaccante che lascia partire un missile dal limite dell’area alla Mark Lenders che si insacca senza che Di Gregorio possa vederlo partire. Al 60′ Sibilli, servito da Beruatto, calcia altissimo. Al 62′ Cohen vede Lucca e lo serve nel corridoio, ma il suo tiro termina alto di poco. Al 64′ Dany Mota accorcia le distanze sulla prima distrazione difensiva della stagione. D’Angelo inizia a valutare i cambi e di lì a poco inserisce Birindelli per Beruatto e Gucher per Cohen. Al 70′ Mota prova a replicare la rete di pochi minuti prima, bruciando i centrali del Pisa su un inserimento, ma ci pensa Nicolas a mandare in angolo. Di lì a poco fa il suo ingresso anche Marsura che rileva uno straordinario Sibilli. Nei minuti finali, dopo una punizione che va a finire nel parcheggio della Curva Nord calciata da Machin, gli ultimi due cambi per il Pisa che sostituisce De Vitis per Leverbe e Masucci per Lucca. In pieno recupero Marsura si conquista un calcio di rigore, ma Gucher se lo fa parare da Di Gregorio.

TABELLINO PISA-MONZA 2-1
PISA (4-3-3): Nicolas; Hermannsson, Leverbe (84′ De Vitis), Caracciolo, Beruatto (68′ Birindelli); Nagy, Marin, Tourè; Sibilli (74′ Marsura), Cohen (68′ Gucher), Lucca (84′ Masucci). A disp. Livieri, Dekic, Mastinu, Quaini, Di Quinzio, Cisco, Piccinini. All. Luca D’Angelo
MONZA (3-5-2): Di Gregorio; Antov, Marrone, Caldirola; Sampirisi (76′ Donati), Valoti (68′  Machin), Barberis (94′ D’Alessandro), Mazzitelli (76′ Colpani), Carlos Augusto; Ciurria (68′ Gytkjaer), Mota. A disp. Sommariva, Siatounis, Paletta, Brescianini, Vignato, Pirola. All. Giovanni Stroppa.
ARBITRO: Luca Pairetto della sezione di Nichelino (Ass. Tolfo – Di Giacinto). Quarto Uomo: Del Rio. Var Abbattista. A Var: Peretti.
RETI: 7′ Sibilli, 53′ Lucca, 64′ Dany Mota
AMMONITI: Mazzitelli, Valoti, Machin, Hermannsson, Carlos Augusto, Masucci
ESPULSI: Caldirola
NOTE: Recupero 0 pt, 4′ st. Spettatori 4.635, paganti 4.171. Incasso lordo € 79.016, con prevendita € 86.206. Al 93′ Di Gregorio para un rigore a Gucher

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018