Il calendario mette di fronte ai neroazzurri degli scontri dall’alto tasso di intensità e dall’elevato coefficiente di difficoltà contro le prime della classifica. Se la squadra di D’Angelo è “guarita” grazie agli ultimi successi e sarà pronta alle prove più difficili, lo scopriremo in queste settimane. Non c’è solo il campionato, i neroazzurri puntano anche la coppa. Da marzo dipende molto del futuro del Pisa di questa stagione.

RUOLINO – Una sola sconfitta in campionato nelle ultime 7 partite con un ruolino di 4 risultati utili consecutivi. Se consideriamo anche la coppa le vittorie consecutive sono 3 nelle ultime 3 settimane. Il momento è indubbiamente positivo per la squadra di D’Angelo che, soprattutto dalle ultime vittorie, ha riacquistato fiducia e voglia di mettersi in luce per recuperare punti. Adesso però il campionato entra nel vivo e anche per il Pisa è il momento della verità.

Moscardelli in un momento di Pisa-Siena (Foto Valtriani)

IMPEGNI – Sono tanti, ravvicinati e difficilissimi gli impegni che deve affrontare il Pisa nelle prossime settimane. Si comincia dalla gara in trasferta a Vercelli contro la Pro Vercelli dei quattro ex Crescenzi, Moschin e i fratelli Gatto, oltre alla vecchia conoscenza Vito Grieco in panchina. Con la Pro Vercelli il Pisa giocherà due volte nell’arco di una settimana per via del recupero della gara d’andata che va ad inserirsi subito dopo un altra sfida massacrante contro la corazzata Virtus Entella. Poi il derby con la Lucchese e la Coppa Italia: I neroazzurri infatti giocheranno il 13 marzo in trasferta contro la vincente tra Teramo e Viterbese. Si continuerà poi con la difficile trasferta di Olbia e si concluderà il menù con un’altra gara di indubbia pericolosità: Pisa-Carrarese.

Masucci esulta dopo aver segnato. (Foto Valtriani)

FATTORE ARENA – In mezzo a tante incognite per gare di tale difficoltà, per la forza degli avversari, per la durezza delle trasferte o per i tanti impegni in poco tempo, ci può essere un fattore positivo, quello dell’Arena Garibaldi. Dei prossimi 7 impegni tra campionato e Coppa Italia di Serie C infatti il Pisa affronterà le sfide più difficili contro Virtus Entella, Pro Vercelli, Lucchese e Carrarese tra le mura amiche. Questa sarà la vera occasione per riuscire anche a sfatare un mezzo tabù casalingo poiché la squadra di D’Angelo all’Arena in campionato quest’anno ha raccolto solo 4 vittorie, 6 pareggi e una sconfitta nel suo cammino e si può fare di meglio.

CALENDARIO – Ecco infine il calendario del Pisa a marzo:

28° giornata. Pro Vercelli-Pisa (domenica 24 febbraio, ore 14.30)

29° giornata. Pisa-Virtus Entella (sabato 2 marzo, ore 20.30)

9° giornata. Pisa-Pro Vercelli (martedì 5 marzo, ore 20.30)

30° giornata. Pisa-Lucchese (sabato 9 marzo, ore 14.30)

COPPA ITALIA – 13 marzo: Vinc. Viterbese-Teramo – PISA

31° giornata. Olbia-Pisa (sabato 16 marzo, ore 14.30)

32° giornata. Pisa-Carrarese (sabato 23 marzo, ore 20.30)

33° giornata. Albissola-Pisa (sabato 30 marzo, ore 16.30)

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018