Termina in parità la sfida tra il Pisa e il Piacenza all’Arena Garibaldi. Gara brutta da vedere e senza gioco con un Pisa che va a sprazzi e non riesce mai a convincere. Ancora due punti buttati via in classifica contro le dirette inseguitrici, non è certo un punto guadagnato. Ogni volta che i neroazzurri devono fare punti pesanti, soprattutto oggi dopo la doppia sconfitta di Livorno e Siena, arrivano puntuali fallimenti figli di una soporifera mediocrità. Durante la gara brutto infortunio per Masucci, nei prossimi giorni sapremo di più.

Gara importante per i neroazzurri dal momento che sia Livorno che Siena hanno perso malamente le rispettive gare di giornata. Pisa all’ennesima prova per poter ottenere la migliore posizione possibile in classifica. Pazienza conferma il 4-3-3 e si affida al tridente d’attacco Masucci – Negro – Ferrante. Ancora out Ingrosso (infortunio) e Carillo. Per uno stadio accessibile, prima dell’inizio della gara è stata inaugurata la nuova area riservata alle persone diversamente abili in tribuna inferiore. Sempre prima della gara Petkovic, inizialmente previsto nella formazione titolare, si è accomodato in panchina per un problema fisico, con Pazienza costretto a schierare al suo posto Voltolini. Nel corso della gara i tifosi neroazzurri espongono uno striscione in Curva Nord con un “pensiero speciale” per l’ex Fabrizio Lucchesi, nuovo DS della Lucchese, elevandolo a “esempio del calcio malato”. Nel primo tempo i neroazzurri partono bene, poi viene fuori il Piacenza, ma nel complesso è una prima frazione equilibrata che termina col risultato di 0-0. Nella ripresa si fa male in apertura Masucci, costretto a lasciare anzitempo. Preoccupano le condizioni dell’attaccante, di cui sapremo di più nei prossimi giorni. Gara brutta da vedere anche nella ripresa che si trascina così fino alla fine. Un punto che non serve a niente per la classifica.

l’inaugurazione della nuova area riservata alle persone diversamente abili in tribuna inferiore

PRIMO TEMPO – La gara inizia con un’occasione per i neroazzurri: al 5′ Ferrante riceve palla da Filippini, ma calcia altissimo. Un minuto dopo Maltese mette in mezzo per Masucci che prolunga di testa per Gucher, ma il centrocampista neroazzurro non si coordina bene col corpo e calcia alto di sinistro dall’interno dell’area piccola. Al 15′ ci prova Negro in serpentina, ma la conclusione è debole in mezzo a una selva di gambe e Fumagalli blocca. Al 17′ succede di tutto in area di rigore con un batti e ribatti impressionante. Alla fine la palla viene toccata da De Vitis e Fumagalli fa sua nuovamente la sfera. Al 24′ un cross di Filippini trova ancora De Vitis che di testa non inquadra la porta. Sempre De Vitis ci prova dalla distanza un minuto dopo, trovando una deviazione di un difensore in angolo. Dal conseguente corner Maltese trova la testa di Gucher che sfiora il palo alla destra di Fumagalli. Al 26′ Morosini impegna per la prima volta Voltolini che è costretto a mettere in angolo. Al 40′ altra azione confusa in area di rigore del Piacenza. Durante il batti e ribatti prima Ferrante impegna Fumagalli, poi De Vitis e Masucci non inquadrano la porta, ma i neroazzurri attaccano con grande veemenza. In pieno recupero Masciangelo impegna Voltolini che mette in angolo dopo un disimpegno sbagliato di Birindelli.

I neroazzurri durante il riscaldamento prima di Pisa-Piacenza (foto Andrea Valtriani)

SECONDO TEMPO – Inizia male la ripresa per i neroazzurri con Masucci costretto a lasciare il terreno di gioco per un infortunio. Grande la sofferenza del giocatore del Pisa a bordocampo che non fa presagire niente di buono, ma ne sapremo di più a fine gara e nei prossimi giorni. Al suo posto Pazienza decide di inserire Maza. Proprio quest’timo va al tiro al 52′ non trovando lo specchio della porta. Al 65′ Filippini, lanciato da De Vitis, ottiene un angolo. Al 70′ Giannone pesca Eusepi che colpisce verso l’incrocio dei pali, ma Fumagalli mette in angolo compiendo una vera prodezza. Al 75′ Birindelli ci prova dai trenta metri con un tiro da fuori, ma la palla finisce alta. All’80’ Morosini, il migliore dei suoi, impegna nuovamente dal limite Voltolini che mette in angolo. Dal conseguente corner Bini strozza la conclusione e mette fuori. Nel finale ci prova un paio di volte Giannone senza troppa convinzione e al 90′ Maltese costringe Fumagalli a mettere in angolo. La gara dunque volge al termine sul risultato di 0-0.

il messaggio della Curva Nord per Fabrizio Lucchesi

TABELLINO PISA-PIACENZA 0-0
Pisa: Voltolini, Birindelli (77′ Mannini), Lisuzzo, Sabotic, Filippini, Gucher, Maltese, De Vitis (77′ Di Quinzio), Masucci (51′ Maza), Negro (62′ Giannone), Ferrante (62′ Eusepi). All. Pazienza
Piacenza: Fumagalli, Pergreffi, Masciangelo, Silva, Pesenti (75′ Romero), Corazza ( 63′ Franchi), Bini, Della Latta, Castellana, Morosini, Segre. All. Franzini
Arbitro: Daniele Paterna di Teramo
Ammoniti: Bini, Gucher, Silva
Reti: 
Note: Spettatori 5.643 (4308 Abbonati) per un incasso di 46.414,41 euro. Recupero 3′ pt, 4′ st

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018