Termina in parità la sfida al Piacenza di Franzini. Il risultato matura con una doppietta di Pesenti nel primo tempo che prova a “vendicarsi” della sua ex squadra grazie agli assist di Di Quinzio e Gucher. Al 40′ l’arbitro prende una gigantesca cantonata fischiando un rigore inesistente, confermato dai filmati. Dal dischetto trasforma Terrani. A seguito delle proteste mister D’Angelo viene espulso. Nella ripresa Nicco pareggia dopo il primo errore stagionale di Gori.

Contro il Piacenza i neroazzurri arrivano con soli 3 punti conquistati nelle ultime 5 partite. Anche oggi D’Angelo conferma una difesa liquida schierando Meroni terzino destro, Lisi terzino sinistro e De Vitis in mezzo alla difesa, con il solo Benedetti schierato nel suo naturale ruolo di difensore centrale. In realtà è una “finta difesa a quattro”, poiché in fase offensiva si scala a tre dietro e Lisi svaria su tutta la corsia esterna. A centrocampo invece confermato il rombo con Gucher davanti alla difesa, Verna e Di Quinzio mezzali e Minesso dietro le due punte Masucci e Pesenti, alla prima da titolare. Nel corso della partita è stato riproposto, sugli spalti della gradinata “Gianluca Signorini” lo striscione, già esposto durante la manifestazione in piazza dei Cavalieri di ieri mattina, con il seguente testo: “Difendiamo il Galilei porta della Toscana” a firma degli “Amici di Pisa”, della Compagnia di Calci e dei Comitati della Piana Fiorentina. Il Pisa gioca un primo tempo costantemente all’arrembaggio, sempre pericoloso e sempre in attacco. Ne segue un doppio vantaggio propiziato da Di Quinzio e Gucher con Pesenti che va in gol due volte. Nel finale della prima frazione l’arbitro assegna un rigore inesistente per un intervento di Gori regolare ad anticipare un avversario. Dal dischetto Terrani trasforma. D’Angelo viene così espulso per proteste. Nella ripresa il Piacenza pareggia i conti con un gollonzo, successivo a un errore grave di Gori, il primo di questo campionato.

Il Pisa saluta il pubblico davanti allo striscione di protesta a protezione dell’aeroporto Galilei (Foto Valtriani)

PRIMO TEMPO – Lampo del Pisa in avvio di gara, con Masucci che va al tiro al volo dal limite, ma Fumagalli devia il pallone sul palo. Sulla conseguente respinta Verna mette in mezzo per Pesenti che di tacco mette a lato di pochissimo. Al 6′ Gucher carica il destro dalla distanza, ma trova Fumagalli pronto a bloccare. Continua a spingere il Pisa che al 17′ sfiora il palo con Minesso. Subito dopo Di Quinzio dribbla un avversario e mette in mezzo un pallone invitante che Pesenti mette dentro con un tocco sottomisura, siglando il proverbiale gol dell’ex, meritatissimo. Il Piacenza sembra accusare il colpo e la squadra di D’Angelo insiste ad attaccare, prima con Gucher che da distanza siderale non trova la porta, poi con Lisi che calcia debolmente da posizione defilata. Al 29′ clamorosa parata di Fumagalli da consumato portiere di futsal con un intervento di piede che respinge una conclusione a botta sicura da due passi da Masucci. Al 35′ il Pisa raddoppia con Pesenti che segna la rete della sua doppietta, finalizzando di testa una grande azione corale, lanciata da Di Quinzio, abile a saltare l’uomo, ma l’ultimo passaggio decisivo è di Gucher. Poco dopo l’arbitro fischia un rigore inesistente al Piacenza che Terrani trasforma. I neroazzurri non si scompongono e finisce qui il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Il Pisa continua a premere alla ricerca del terzo gol, ma l’equilibrio si rompe al 15′ con Gori che sbaglia un rinvio e consegna il pallone sui piedi di Nicco che non sbaglia e punisce i neroazzurri riportando il risultato in parità. Al 28′ Pesenti ancora vicino alla rete dopo un buon pallone di Zammarini, subentrato poco prima per cancellare le voci di mercato che lo hanno visto vicino alla Salernitana. Il gioco è frammentario, con molte interruzioni ed entrambe le squadre abbassano il ritmo. Al 40′ Zammarini, un po’ egoisticamente, calcia da posizione defilata nonostante due suoi compagni aspettassero il traversone, ma la sua conclusione si risolve in un nulla di fatto. In pieno recupero Gori salva il risultato con un’abile parata.

TABELLINO PISA-PIACENZA 2-2
PISA: Gori; Meroni (19′ st Buschiazzo), De Vitis, Benedetti, Lisi; Gucher, Verna (29′ st Marin), Di Quinzio, Minesso (22′ st Minesso); Masucci (29′ st Moscardelli), Pesenti. All. D’Angelo
PIACENZA: Fumagalli, Di Molfetta, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco; Della Latta, Porcari (8′ st Corradi), Nicco (46′ st Marotta); Sestu, Terrani (8′ st Silva), Ferrari ( 34′ st Sylla). All. Franzini
Arbitro: Sozza di Seregno
Reti: 19′ Pesenti, 35′ Pesenti, 40′ Terrani (rig.), 15′ st Nicco
Ammoniti: Terrani, Gucher, Porcari, Marin
Note: Recupero 1′ pt, 4 st. Biglietti venduti 727, rateo abbonati 4.384, totale spettatori 5.111. Incasso lordo € 42.508. Mister D’Angelo allontanato dal direttore di gara dopo le proteste occorse durante l’intervallo della partita.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018