I neroazzurri perdono la prima partita in casa in campionato contro la Pro Patria, avversario cinico e molto chiuso in difesa. Nel primo tempo gli avversari vanno in gol grazie a un rigore di Santana causato da un fallo di mano di Zammarini, poi nella ripresa arriva il 2-0 con un’azione personale di Mora che dribbla con un sombrero Buschiazzo per poi trafiggere Gori. Il Pisa però non riesce davvero ad essere pericoloso, calciando quasi sempre solo dalla distanza e imbrigliato da una coriacea difesa avversaria. Nel finale i neroazzurri ci provano con più veemenza anche con altre soluzioni, ma ormai è troppo tardi.

Ultima gara all’Arena del 2018 per provare a stabilire il nuovo record di vittorie consecutive stagionale, fermo a quota tre successi. Una settimana in cui D’Angelo non ha tenuto la consueta conferenza stampa prepartita senza dare alcuna indicazione sullo stato di forma dei suoi. Oggi il Pisa scende in campo con il 3-5-2 classico e si rivedono dal primo minuto insieme come partner d’attacco Moscardelli e Marconi. La Pro Patria risponde lasciando in panchina il suo bomber Gucci e affidandosi alla coppia Santana-Mastroianni. Nel primo tempo il Pisa va sotto grazie a un calcio di rigore di Santana, causato da un fallo di mano di Zammarini. La squadra reagisce, ma al riposo si va sull’1-0 per gli avversari. Nella ripresa arriva subito il 2-0 che taglia le gambe al Pisa. Ma la squadra non fa tantissimo per rendersi davvero pericolosa, imbrigliata dagli avversari. Solo negli ultimi 20 minuti, complice l’arroccarsi ostinato in difesa degli avversari, il Pisa potrebbe riequilibrare il risultato, ma ormai è troppo tardi.

I calciatori del Pisa prima della partita regalano panettoni e pandori agli avversari per augurare buon Natale.

PRIMO TEMPO – Nel primo quarto d’ora il Pisa gioca molto palla a terra, mentre la Pro Patria cerca di ripartire in contropiede. Gli unici sussulti sono un tiro fuori misura di Gucher dalla distanza e uno scambio nello stretto tra Moscardelli e Marconi murato dalla difesa avversaria. Al 20′ Masi è costretto al fallo tattico dopo un errore che gli causa il giallo e dalla conseguente punizione Mora ci prova da 30 metri, ma il tiro è alto. Al 25′ azione prolungata dei neroazzurri con Lisi che va al cross e Zammarini, dalla parte opposta, che appoggia per la corrente De Vitis, ma la sua conclusione termina alta di poco. Al 29′ Zammarini tocca di mano il pallone in area e l’arbitro fischia il rigore. Dal dischetto Santana trasforma con l’aiuto del palo, con Gori che aveva quasi neutralizzato come in altre occasioni. Successivamente il calciatore della Pro Patria va ad esultare vicino alla curva neroazzurra con uno strano gesto che fa imbestialire pubblico e squadra. Il Pisa si scompone leggermente accusando il colpo per alcuni minuti, ma poi inizia ad attaccare con una certa veemenza, provando a mettere gli avversaria alle corde. Ne nasce una conclusione più che altro velleitaria di Gucher, neutralizzata da Tornaghi e un tiro che si stampa sulla barriera, sugli sviluppi di una punizione, ad opera di Moscardelli. Termina così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – La ripresa comincia con la Pro Patria che gela il Pisa al 3′ con un gran gol di Mora che scarta Buschiazzo con un pallonetto e tira al volo trafiggendo Gori per la rete del 2-0. Il Pisa prova a reagire, ma la Pro Patria si chiude ancora di più in difesa e D’Angelo è costretto a numerose sostituzioni per rimescolare le carte in tavola. Al 26′ De Vitis calcia alto dopo un’azione prolungata. Al 29′ Moscardelli tira ancora da fuori, ma il tiro è debole e centrale e Tornaghi fa sua la sfera. Al 35′ Masucci viene servito da Cuppone, ma il suo colpo di testa finisce a lato. Al 38′ una punizione di Di Quinzio termina alta.

TABELLINO PISA-PRO PATRIA 0-2
Pisa: Gori; Buschiazzo (8′ st Birindelli), Masi, Meroni; Zammarini (8′ st Cuppone), Lisi; Gucher (18′ st Marin), De Vitis, Di Quinzio; Marconi (8′ st Masucci), Moscardelli. All. D’Angelo.
Pro Patria: Tornaghi; Battistini, Zaro, Boffelli; Mora, Sanè (1′ st Galli); Fietta, Bertoni (28′ st Gazo), Ghioldi (18′ Pedone); Santana (41′ st Lombardoni), Mastroianni (28′ st Gucci). All. Javorcic
Arbitro: Mario Cascone di Nocera Inferiore
Reti: 29′ Santana (rig.), 3′ st. Mora
Ammoniti: Masi, De Vitis, Bertoni, Buschiazzo, Lisi, Marin, Tornaghi, Boffelli
Note: biglietti venduti 1.063 rateo abbonati 4.384 totale spettatori 5.447 Incasso lordo € 49.695 di cui rateo abbonati € 34.376. Recupero 3′ pt, 4′ st

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018