Come sopperire alla mancanza di Touré, Nagy e Lucca? Soprattutto per quanto riguarda il tedesco, le cui statistiche rivelano dati importantissimi nell’economia della squadra e del campionato, sarà una sfida riuscire a sostituirlo al meglio. Come si presenterà lo schieramento della squadra al ritorno della sosta?

TOURE’ – Un giocatore non fa una squadra, è vero, ma nella prima parte del campionato Idrissa Touré, oltre a essere stato la rivelazione del Pisa, è stato uno dei perni fondanti di questo campionato. Il calciatore infatti è leader assoluto della classifica di contrasti vinti (21) in tutto il torneo di Serie B, ma è anche ai primi posti in altre due statistiche chiave della squadra: la media dei palloni respinti verso la porta (7,84 a partita), secondo ovviamente solo a Nicolas che lo fa di ruolo. Touré è addirittura in testa, tra i giocatori del Pisa, nella media di dribbling riusciti (1,73 a gara). Senza di lui il centrocampo perde davvero molto. E sarà così per tre giornate.

NAGY E LUCCA – Ironia della sorte, la squalifica di Lucca e Nagy permetterà loro di poter riposare al ritorno dagli impegni con le nazionali, con l’attaccante, specialmente, che proverà a ritrovare la via del gol che manca da cinque partite, provando a buttar dentro il pallone in maglia azzurra. Nagy e Lucca sono di fatto altri due giocatori chiave della squadra. L’attaccante è il giocatore ad aver segnato più reti nonostante il digiuno dell’ultimo mese, mentre Nagy è quello che ha la media più alta di passaggi riusciti (85,6%) di tutta la squadra.

SOLUZIONI A CENTROCAMPO E IN ATTACCO – Fermo restando che la difesa sarà praticamente sempre la solita, viste le poche alternative, sarà a centrocampo che dovranno essere fatte valutazioni importanti, a cominciare dal test amichevole a porte chiuse di domani all’Arena Garibaldi contro il San Miniato. De Vitis sostituirà Nagy, ma attenzione anche a Quaini. A centrocampo Marin ha il posto assicurato, ma chi affiancargli al posto di Touré? E’ la domanda che dovremo porci per tre gare. Toccherà a Mastinu, spostando Gucher trequartista, oppure Piccinini dal primo minuto? Davanti, vista l’assenza di Lucca, è molto probabile che Masucci dovrà fare gli straordinari, alternandosi nel ruolo di prima punta con Sibilli. Il resto starà a Marsura e Cohen che a meno di clamorosi colpi di scena, col Benevento dovrebbe giocare.

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018