Il XXXI premio “Il Morione”, organizzato dall’associazione Amici del Gioco del Ponte, torna anche quest’anno per il Gioco del Ponte 2017, continuando nella formula proposta negli ultimi anni. Saranno 18 i componenti della giuria, composta da 6 esperti, 6 giornalisti e 6 soci dell’associazione.

MORIONE – Il premio prevede due differenti sezioni: con il “Premio Morione”, l’associazione intende sensibilizzare maggiormente i personaggi del corteggio storico a ben figurare, dando così successo allo stesso che rappresenta la stupenda cornice dell’evento. Con il “Premio Morione d’onore”, l’associazione intende ringraziare pubblicamente chi ha operato ed ha concretamente contribuito al successo e quindi alla continuità del Gioco, fra coloro che non svolgono incarichi nel Gioco del Ponte nell’anno corrente.

CATEGORIE – Tra le categorie da votare quest’anno, rispettivamente per Tramontana e Mezzogiorno, il miglior gruppo Celatini, il miglior gruppo Guardie al campo senza corazza, il miglior gruppo armato delle Guardie al campo con corazza, il miglior gruppo armato del corteo dei giudici (Picchieri/Alabardieri) e l’ambasciatore.

GIURIA – Per quanto riguarda la giuria, già noti i nomi degli esperti, che saranno: Roberto Balestri, Giancarlo Cini, Paolo Gianfaldoni, Vincenzo Maneschi, Gennaro Oliva e Aldo Paradossi. Saranno contattati anche i giornalisti di radio, tv e giornali della città, per esprimere il proprio voto: Radio Incontro, Punto Radio, 50 canale, Telegranducato, Il Tirreno e La Nazione. Infine per quanto riguarda i 6 soci dell’associazione, saranno estratti a sorte. Alla riunione dei componenti della giuria, che si svolgerà in data da definire, non potranno partecipare soci che siano anche membri del Consiglio Direttivo dell’associazione, né figuranti che partecipano all’edizione del Gioco del Ponte per l’anno corrente. La premiazione avverrà come di consueto a settembre. Il regolamento completo è disponibile sul sito dell’associazione (www.amicidelgiocodelponte.it).

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018