Il direttore generale Giovanni Corrado assieme al direttore sportivo Stefano Stefanelli hanno parlato insieme al tecnico Aquilani dopo Pisa-Ascoli. Di seguito le loro dichiarazioni.

Corrado: “Vincere una gara come questa ha un valore importante. Pensiamo a non passare un Natale troppo sereno, ma restando concentrati perché ci alleneremo anche a Natale prima di partire per Terni. Oggi era una partita difficile e, se quando giochi bene perdi, è umano perdere qualche certezza. Invece i ragazzi hanno risposto alla grande. In questo momento ci vuole flessibilità per aiutare città e squadra. Purtroppo questa società arriva in una città che è indietro di 50 anni, anche sulle infrastrutture, e oggi accanirsi su determinati aspetti ci sorprende. Qualcuno quando le cose vanno troppo bene forse non è contento e viceversa. C’è un dna di questa città che in certi versi non è cambiato, ma non è una questione di istituzioni. C’è un sistema che forse ancora non abbiamo ben conosciuto e non spera che Pisa cresca. Ringraziamo la curva perché ha coperto anche con il loro tifo alcuni tifosi, se così possiamo chiamarli, hanno fischiato i tifosi. Il mercato? La partita con la Ternana è fondamentale. Chiuso al meglio l’anno, faremo tutte le valutazioni”.

Stefanelli: “Preferisco lavorare invece di parlare, perché parlare porta poco. Non stavamo andando benissimo e la vittoria di oggi è importante. Io parlo quando ho motivo di parlare. Tra punti importantissimi con una prestazione altrettanto importante. Oggi dal punto di vista tecnico è arrivata una vittoria da uomini veri, in una di quelle gare che forse non piacciono, ma era necessario vincere in maniera sporca. Se non abbiamo raccolto abbastanza dobbiamo farci un esame di coscienza. La vittoria era importante e ora va cavalcata, poi avremo modo di fare tutte le riflessioni del caso. Non siamo pienamente soddisfatti e siamo vigili, una volta chiuso il girone d’andata faremo tutte le valutazioni. Sono iniziate le telefonate e i ragionamenti sul mercato, ma partiremo dopo la partita con la Ternana e gli incastri inizieranno a muoverci. Nagy al di là di quello che si pensa, ha risposto sul campo con una prestazione da professionista, calciatore e uomo importante. Dobbiamo fare più punti possibile perché anche la classifica è importante in chiave mercato. Il reparto offensivo? Certamente è attenzionato, ma siamo vigili su tutti i fronti. In quel ruolo qualcosa abbiamo certamente lasciato, ma siamo pronti a fare quello che serve nel bene e nell’interesse del Pisa. Data la lista over sarà un mercato di entrate e di uscite. Il mercato di gennaio sarà un mercato molto delicato. Sicuramente qualche infortunio ci ha condizionato. Abbiamo avuto anche poca continuità e qualche giocatore ha avuto anche vicissitudini che li ha portati a non rendere al meglio. Logico che non siamo soddisfatti dei risultati ma i giocatori lavorano bene e noi lavoriamo bene con tutti. Mlakar è stato un acquisto importante e su di lui ci crediamo. Non ha trovato il gol fino ad oggi ma aveva fornito degli assist. Oggi ha fatto una grande prestazione e siamo contenti. Ci aspettiamo che continui così. Io sono qui da pochi mesi, ma questa è una proprietà ambiziosa, c’è solo da stare tranquilli da questo punto di vista”.

Aquilani: “I ragazzi hanno cercato di proporre sempre qualcosa per tutta la partita contro un avversario difficilissimo da affrontare, aver avuto pazienza ci ha premiato. Nell’ultimo quarto di campo è mancata un po’ di qualità. Abbiamo fatto un bel gol e nel secondo tempo i ragazzi hanno messo dentro quel qualcosa che ci serviva in un momento in cui a noi mancava qualità. Oggi abbiamo vinto, ma il nostro focus non cambia, la strada è molto lunga. Abbiamo scelto questa vita e questo lavoro e dobbiamo già catapultarci con la testa a Terni nonostante il Natale e le famiglie“.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018