Quest’anno il campionato procede a singhiozzo. Dall’inizio della stagione sono già due le soste vissute e altre due ce ne saranno fino alle porte del girone di ritorno. Una nuova di serie di gare prima di poter tracciare un nuovo bilancio, col Pisa che vuol continuare a mantenere il più a lungo possibile la sua striscia di risultati positivi.

Crotone-Pisa di sabato 16 ottobre è il prossimo traguardo per la squadra di Luca D’Angelo che recupererà i proprio nazionali mercoledì. Tra oggi e domani infatti ci saranno gli ultimi impegni delle nazionali, poi il gruppo potrà tornare al completo, infortuni permettendo. Ogni gara nasconde le sue insidie, a cominciare dalla complicata trasferta di Crotone, contro una squadra che finora ha stupito in negativo, raccogliendo pochissimo, ma sulla carta ha un buon organico e una buona organizzazione per rilanciarsi. Dopo la sfida di Crotone toccherà a Pisa-Pordenone, domenica 24 ottobre, una partita contro il fanalino di coda del campionato. Il Pisa, se non si farà ingannare da una squadra che ha raccolto finora un solo punto, avrà dalla sua anche un pubblico più agguerrito che mai, con la capienza che tornerà a circa 7500 spettatori. Sarebbe un’ottima occasione per ribadire che quella squadra che in passato rianimava avversari in difficoltà, ormai è solo un brutto ricordo. Sarà poi il turno di un nuovo turno infrasettimanale, contro la Cremonese il 28 ottobre, poi ci sarà l’Ascoli in casa l’1 novembre. Due gare stavolta difficilissime contro le due squadre più in forma del torneo dopo i nerazzurri. A concludere il giro di gare toccherà poi al Cittadella, il 7 novembre, prima della nuova sosta di questo campionato, la terza a causa delle nazionali che non torneranno prima del 2022. Poi sarà abbuffata fino a dopo Natale, quando arriverà a gennaio la quarta sosta, il classico stop di gennaio, per il ritorno del calciomercato. L’obiettivo resta quello di continuare sulla strada percorsa finora, continuando a sognare, ma sempre avendo i piedi per terra.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018