Per la gara di andata della semifinale playoff tra Arezzo e Pisa è stata anche sospesa la vendita online dei biglietti. Nel giro di 24 ore ne sono successe di tutti i colori. A partire dall’annuncio dell’uscita dei tagliandi solo un’ora prima della messa in vendita, passando per i blocchi dei server e i problemi di pagamento. Adesso è arrivata anche la sospensione della vendita online con i tifosi pisani che hanno acquistato i biglietti che saranno trasferiti nel settore giusto dalle autorità. Alla fine gli 800 biglietti per i pisani sono stati tutti venduti nel giro di poco tempo.

DISAGI – I disagi sono iniziati fin da subito ieri, quando alle ore 17 ticket one non aveva messo in vendita online fin da subito i tagliandi previsti per il settore ospiti. Ciò ha causato numerosi problemi, ma anche quando sono stati inseriti sulla piattaforma online, i server sono andati in sovraccarico per i numerosi tentativi di accesso nella corsa ad accaparrarsi un biglietto. Alla fine il popolo nerazzurri si è riversato anche nelle tabaccherie e nei punti vendita presenti sul territorio.

VENDITA ONLINE SOSPESA – Tali disagi avrebbero causato la vendita incontrollata dei tagliandi online una volta risolti i problemi dei server, tanto che da Arezzo sono stati acquistati biglietti nei settori riservati ai tifosi amaranto anche da Pisa. Ecco perché l’Arezzo ha deciso di sospendere la vendita online, motivando questa scelta con un comunicato: “La società comunica che la vendita dei biglietti sul portale internet TicketOne è stata sospesa dalla serata di ieri in seguito alle notifiche di acquisto di tagliandi per la Curva Sud e Tribuna Laterale Nord da parte di tifosi pisani pervenute alla società amaranto. Si informa altresì che i suddetti tifosi ospiti sono in via di individuazione e verranno trasferiti in Curva Nord.”

E LA PRELAZIONE? – Prosegue il club amaranto con il comunicato: “La S.S. Arezzo ribadisce che la Lega Pro in quanto organizzatrice dell’evento sportivo non ha concesso nè all’Arezzo nè ad altra società partecipante ai Play off la possibilità di riconoscere il diritto di prelazione a favore dei propri abbonati. Nonostante che da parte dell’Arezzo si sia insistito in maniera molto chiara sulla necessità di poterlo fare. Inoltre grazie al sindaco di Arezzo, Ing. Alessandro Ghinelli, che già ieri ha firmato l’autorizzazione ad aumentare di ulteriori 200 posti la curva ospiti portandola da 800 a 1000 posti. Altrettanto sarà concesso ai tifosi amaranto che si recheranno a Pisa. Addirittura si sta valutando l’opportunità, vista la grande richiesta, di aumentare ulteriormente di ulteriori 350 posti la curva ospiti, solo a condizione che altrettanti 350 biglietti vengano poi riconosciuti ai tifosi amaranto che per la gara di ritorno potrebbero contare su 1350 tagliandi.”

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018