Rino Gattuso a tutto campo nella consueta conferenza stampa del venerdì. Il mister è contento della campagna acquisti, ma non risparmia critiche ai “bubbolatori” sui gruppi social.

Si comincia con il tema del pubblico e del fattore campo: “Giocare in casa  ci può facilitare, ma le partite sono tutte difficili. I nostri tifosi ci hanno sempre dato una grande mano, speriamo possa continuare così. Mercoledì il presidente Corrado incontrerà le istituzioni a Firenze per provare a risolvere la questione Daspo per i nostri tifosi.”

La conferenza si sposta sul mercato: “Sono molto soddisfatto del mercato, è la piazza che non sembra esserlo. Non mi piace questo giochino, dei 22 mila di Io Sto Con Ringhio, 20 mila non sono felici. La nostra società ha fatto tanta programmazione, ma molti sembrano non capirlo. Gli sforzi economici sono stati fatti in questo senso e per me vale molto più di tante altre cose. Non mi piacciono neanche molte cose che ho letto sulla stampa.”

Il mister torna sul Novara: “Non abbiamo giocato una bella gara, abbiamo sbagliato soprattutto all’inizio, ma non dev’essere un alibi. Non dobbiamo fare più errori del genere. Nella fase finale anche gli attaccanti hanno fatto bene e Peralta deve capire che non la può sempre portare. Il gol ci ha aiutato ad affrontare questa settimana”.

Due parole sull’avversario: “Sarà una partita difficile, dovremo stare attenti a non dargli velocità. Sono una società organizzata con una delle coppie d’attacco più forti del campionato”.

Infine si parla degli infortunati: “Tabanelli ha lavorato bene, Avogadri sta meglio, ma Lisuzzo ha avuto una ricaduta. Zonta pure non ci sarà per un problema di pubalgia, deciderò all’ultimo comunque. Tutti gli altri sono a disposizione. I nuovi ci stanno già dando tanto, aspetteremo ancora un po’ per vedere i frutti maturi, ma a livello umano abbiamo sbagliato molto poco”.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018