In sala stampa arrivano Castori, Ujkani, Gattuso, Lazzari. Soddisfatti entrambi gli allenatori per questo risultato, poi parlano anche Ujkani e Lazzari, molto felice del suo ritorno in campo da titolare

il primo a entrare è Fabrizio Castori, allenatore del Carpi: “Risultato giusto, secondo me aver trovato un punto oggi per noi è importante visto l’andamento delle ultime partite. Abbiamo stretto i denti e abbiamo sofferto, ma lo spirito era quello giusto. Siamo stati in partita fino alla fine, è stata una gara dispendiosa per energie fisiche e mentali. La classifica è molto corta e può succedere di tutto. Tutti devono stare attenti, in alta quota come in posizioni più basse. Basta poco e tutto si ribalta.”

Poi è la volta di Samir Ujkani, portiere del Pisa: “Abbiamo giocato contro un grande Carpi, squadra organizzata e difficile da affrontare. Si è visto che giochiamo calcio e proviamo a creare gioco, questa è una grande cosa per noi perché vuol dire che abbiamo personalità. Siamo compatti e possiamo fare molto bene, siamo in striscia positiva e speriamo di continuare così.”

Dopo Ujkani è il turno di Gattuso, l’allenatore dei neroazzurri: “Sono molto soddisfatto di questo risultato. Ero preoccupato prima di questa partita, non ci vuole uno scienziato per capire come gioca il Carpi, ma è una squadra dura da affrontare. Il primo tempo mi hanno impressionato perché ci hanno pressato alti. Il secondo tempo meritavamo anche qualcosa in più. Vedere il Carpi esultare a fine partita mi soddisfa perché per noi non era per niente facile. Mi dispiace solo di non aver capito subito che dovevamo giocare come stavano giocando loro. Grande rispetto per la scelta dei tifosi, tanto di cappello. Si è vista comunque la differenza tra la bolgia del secondo tempo e quello del primo. Manaj forse è condizionato dalla mancanza del gol. Lazzari non lo invento io, oggi gli manca la continuità di passo, ma ha perso pochissimi palloni. Si tratta di un giocatore di esperienza, ha voglia e ci sta dando una grande mano. Per Lisuzzo speriamo di averlo tra una decina di giorni in squadra. Per Tabanelli facciamo valutazioni di volta in volta, lui sta bene, voglio che sia sicuro, ha bisogno di correre e di allenarsi intensamente. Landre dovrebbe avere ancora un paio di giorni di riposo. Varela sta correndo da 5 giorni, faremo le nostre valutazioni. Su Crescenzi affronteremo il discorso più avanti. La Spal è una squadra difficile da affrontare, ad oggi c’è grande rispetto, ma non partiamo imbattuti. “

Andrea Lazzari è felice per il suo ritorno in campo da titolare: “Sono contento di questa prestazione contro la mia ex squadra. Era tanto che non giocavo dall’inizio, forse ho giocato meglio nel secondo tempo e alla fine è arrivato questo pareggio contro una squadra difficilissima da affrontare. Abbiamo tenuto botta molto bene. Vedo che chi entra dà sempre il suo contributo al massimo, vedo un’ottima squadra. Io sto bene, mi sto allenando da un po’ di tempo dopo l’infortunio contro il Torino. Da quando sono arrivato mi sono amalgamato benissimo, il nostro è un grande gruppo.”

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018