Ecco le dichiarazione dei protagonisti di Pisa-Virtus Entella. Parola a mister Roberto Breda e Francesco Caputo dell’Entella,  mentre per il Pisa a parlare sono Rino Gattuso, Edgar Cani e Gaetano Masucci

In sala stampa l’allenatore della Virtus Entella Roberto Breda è il primo ad arrivare e commenta così il match: “Abbiamo fatto fatica soprattutto nel primo tempo, non eravamo bravi ad aggredire e ci siamo disuniti. Le nostre verticalizzazioni non sono andate a buon fine. Nel secondo tempo siamo stati più equilibrati e abbiamo fatto la partita che dovevamo fare. Da certi punti di vista va bene così, ma c’è il rammarico che nelle ultime due gare ci siamo fatti raggiungere quando vincevamo a 15 minuti dalla fine. Nelle ultime partite c’è mancato un po’ quel guizzo finale, dobbiamo lavorare su questo punto. Sono contento della prestazione di Paroni che ha ben sostituito Iacobucci.”

Subito dopo è la volta di Caputo: “E’ stato strano vedere da avversario Masucci con cui ho condiviso l’attacco in questi due anni. Fa parte del calcio, l’importante è conservare un ottimo rapporto. Sapevamo che era una gara difficile, l’abbiamo sbloccata su rigore, ma c’è un po’ di rammarico per essere stati raggiunti in superiorità numerica. Con Catellani non faremo fatica a trovare l’intesa.”

Per il Pisa è la volta di mister Gattuso che, come sempre, abbraccia vari temi nelle sue dichiarazioni post partita: “Il pareggio ci va stretto, abbiamo fatto una delle migliori prestazioni della stagione. Gli episodi ci hanno forse un po’ condannato. Mi sono arrabbiato con l’arbitro, ho avuto un pensiero a caldo, ma ci siamo chiariti. Sono comunque più arrabbiato con Verna per quello che è successo, se fosse stato zitto avremmo finito in 11 la partita. Sul rigore siamo stati dei polli. Del Fabro aveva sentito una piccola contrattura nel primo tempo quindi abbiamo deciso di non rischiare. Sono soddisfatto della prova di tutti, abbiamo espresso un buon calcio e dobbiamo continuare su questa strada. Non so se farò una grande carriera, ma un aspetto importante che non mancherà mai alle mie squadre è quello di onorare la maglia. Vorrei dire un’ultima cosa sulla querela che Taverniti vuole fare, direi che questo la dice lunga su chi avevamo prima in casa. Spero di incontrarlo un giorno così ne potremo parlare da soli io e lui di persona.”

Il penultimo ad arrivare è Edgar Cani che commenta così la sua rete: “Sono contento del gol, Masucci è stato bravo a farmi il velo, io mi sono girato e ho avuto fortuna. Poteva anche arrivare la doppietta, peccato, ma sono molto soddisfatto. Siamo stati vivi e abbiamo avuto un ottimo atteggiamento. Mi trovo molto bene con Masucci, ha molta esperienza, ma comunque sia in allenamento giriamo molto e quindi l’intesa è buona con tutti.”

Infine Gaetano Masucci è l’ultimo a parlare commentando in questo modo la partita: “Il prepartita non è stato come gli altri quando ho visto i miei ex compagni. Rispetto all’Entella giochiamo con un tridente dinamico, ma mi trovo benissimo. Meritavamo più noi forse, peccato per alcuni episodi. Cerchiamo comunque di migliorarci di volta in volta. Sono soddisfatto comunque della prestazione della squadra, abbiamo giocato un’ottima partita, c’è solo rammarico per il risultato.”

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018