Settimo risultato utile consecutivo per il Pisa che non cade dal 30 dicembre nella sfida contro il Benevento. E’ un punto importante dati i risultati delle altre gare del turno settimanale.

Settima partita senza sconfitta per il Pisa che tiene duro in una gara difficile contro un avversario forte come il Carpi. Dopo la prima vittoria esterna ci si attendeva una conferma nella sfida casalinga contro gli ospiti, senza punti fuori casa dal successo per 2-1 a Salerno, datato 17 dicembre. Gara noiosa e con poche occasioni da gol, le più importanti nel secondo tempo. Buon pareggio in relazione agli altri risultati del turno infrasettimanale.

Masucci e Del Fabro in mischa su un calcio d’angolo per il Carpi (foto Valtriani)

PRIMO TEMPO – Primo tempo soporifero con pochissime occasioni da gol. Parte forte il Carpi, con il Pisa un po’ annebbiato nei primi minuti di gioco. La prima conclusione è di Lasagna al 18’ che calcia da posizione defilata. Ancora Carpi al 21’ con Mbakogu che serve Lasagna, ma il pallone viene calciato sull’esterno della rete. Poco dopo arriva anche il primo tiro del Pisa con Gatto, servito da Masucci, ma la palla è debole e viene bloccata da Belec. Al 27’ grande azione personale di Lasagna che si conquista un calcio d’angolo dopo una conclusione violentissima che costringe Ujkani a un importante intervento per scongiurare il gol. Non succede praticamente più niente fino all’ultimo minuto di gioco quando Golubovic prova la conclusione da 35 metri che termina alta sfiorando la traversa.

SECONDO TEMPO – Carpi in avanti nei primissimi minuti di gioco con Mbakogu che trova un pertugio in area, va al tiro, ma Del Fabro si immola mandando in angolo. Il Pisa risponde con una punizione di Mannini al 13’ che, dopo una respinta finisce sui piedi di Masucci: l’attaccante nerazzurro prova la rovesciata che viene bloccata da Belec. Una disattenzione del neoentrato Peralta al 19’ e un rimpallo perso da Verna permettono a Lasagna di andare al tiro, ma Ujkani blocca a terra abilmente. Al 21’ Manaj conclude dalla distanza guadagnando un calcio d’angolo. Il Pisa cresce e poco dopo Angiulli prova il tiro dai 30 metri, ma la palla finisce fuori di poco. Occasione per i nerazzurri con Manaj che al 24’ si rende pericoloso, ma trova il corpo di un difensore a negarli lo specchio della porta. Al 35’ Angiulli raccoglie una respinta dal limite, ma il suo tiro in corsa  termina alto. Al 45′ Verna prova una conclusione da fuori su una respinta della difesa del Carpi, ma la palla finisce ancora alta. Termina così una gara noiosa, ma è un buon risultato per gli uomini di Gattuso.

SERIE B, GIORNATA 28: PISA – CARPI 0-0
Pisa (4-3-3): Ujkani, Golubovic, Milanovic, Del Fabro, Mannini, Verna, Lazzari (39’ s.t. Longhi), Angiulli, Gatto (18’ s.t. Peralta), Masucci, Manaj (29’ s.t. Cani). All. Gattuso
CARPI (4-4-2): Belec,  Struna, Poli, Romagnoli (35’ s.t. Lasicki), Letizia, Lollo, Bianco, Jelenic, Fedato (30 ‘ s.t. Mbaye), Lasagna (43’ s.t. Beretta), Mbakogu. All. Castori
Arbitro Federico La Penna di Roma 1
Ammoniti: Mbakogu
Note: Totale spettatori 7.938 per un incasso di 81.740,84 euro. Recupero 1′ p.t. 4′ s.t.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018