Allenamento congiunto a scopo benefico all’Arena Garibaldi tra il Pisa di Gattuso e i cinesi del Tianjin Quanjian allenati dal campione del mondo Cannavaro. Il ricavato degli incassi devoluto in beneficenza. Poco incisive le seconde linee nerazzurri nel primo tempo, ma nella ripresa  Gattuso cambia le carte in tavola e il Pisa trova il pareggio e poi ribalta il risultato con Masucci, Mannini e Peralta.

PRIMO TEMPO – A inizio partita passa subito il Tianjin. Su errore di Golubovic Geuvanio mette dentro con palla che colpisce il palo e si insacca attraversando tutta la linea di porta per il vantaggio degli ospiti. Si fa ancora vedere dopo 20’ di noia il Tianjin. Al 26′ Pato tira alto di poco su azione personale. Giani al 28′ ha una buona occasione, ma al momento del tiro spara alto. Al 30’ segna ancora il Tianjin con Pato che la mette dentro su assist di Geuvanio. Un minuto  dopo il Pisa rischia di far gol, ma a porta praticamente vuota Giani non segna. Al 40 ‘ Longhi sugli sviluppi di un calcio d’angolo si gira, ma Zhang Lu, capitano degli ospiti, fa sua la sfera. Al 45’ l’arbitro concede un rigore per un tocco di mano di un difensore, ma dal dischetto Cani sbaglia e si fa parare il rigore dall’estremo difensore del Tianjin. Termina così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa Gattuso inserisce Gatto, Peralta e Favale cercando di riequilibrare la formazione e incidere di più a livello offensivo. La prima occasione per il Pisa è con Peralta che calcia di sinistro alto di poco al 7’. Al 60’ Gattuso fa entrare praticamente tutti gli altri panchinari rivoluzionando lo schieramento. Al 72’ Manaj si gira e calcia fuori mancando completamente lo specchio della porta. Il Pisa adesso è a trazione anteriore con Manaj, Masucci, Gatto e Peralta. Due minuti dopo Witsel prova a calciare da fuori, ma Giacobbe, subentrato per Cardelli, la blocca centralmente. A dieci minuti dalla fine Manaj e Peralta cercano con due azioni ravvicinate di segnare, ma ancora una volta gli ospiti si salvano con le parate del loro portiere. Poco dopo fa gol Masucci raccogliendo di testa un tiro che si era infranto sulla traversa di Manaj e il Pisa accorcia il risultato. All’82 Manaj tiene troppo palla e calcia fuori dopo una falcata di 30 metri liberando il tiro dal limite dell’area. All’85’ sempre Manaj si guadagna un calcio d’angolo dopo una deviazione da fuori su un tiro da fuori. All’86’ Mannini su punizione trova la rete del pareggio e al 90′ sempre su punizione stavolta è Peralta a ribaltarla. La gara si chiude sul 3-2.

Riepilogo di PISA – TIANJIN QUANJIAN 3-2
Pisa: Cardelli (60’ Giacobbe), Golubovic  (60’ Masucci, Crescenzi (60’ Landre), Longhi (45’ Peralta), Giani (45’ Favale ), Birindelli (70’ Mannini), Verna, Zonta (60’ Di Tacchio), Zammarini (60’ Angiulli), Lazzari (45’ Gatto), Cani (60’ Manaj). All. Gattuso
Tianjin Quanjian: Zhang Lu, Liu Sheng, Yang Shan Ping, Zhang Cheng, Mi Hao Lun, Diego, Zhao Xu Ri, Witsel, Wang Xiao, Geuvanio, Pato. All. Cannavaro A disposizione e subentrati durante la gara: Whudn Se, Kiky, Son Ku, Dalon, Kong, Zhao e Spadino.
Reti: 1’ Geuvanio, 30’ Pato, 81’ Masucci, 86’ Mannini, 90′ Peralta

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018