Neroazzurri battuti a Chiavari da una Virtus Entella cinica e spietata. La squadra di D’Angelo non gioca male, disputando una gara a viso aperto, ma i padroni di casa per larghi tratti del match sono anche apparsi di categoria superiore, dove meriterebbero di giocare. Per la Virtus Entella le reti sono di Mota Carvalho nel primo tempo e di Diaw, su un rigore dubbio dopo uscita scomposta di Gori. A 10′ dalla fine Liotti perde la testa e l’arbitro lo espelle. Resta ora da capire cosa accadrà martedì sul ricorso dell’Entella per capire se questa gara sarà ricordata come una partita fantasma o no.

Virtus Entella-Pisa ha avuto una gestazione difficile. La formazione di Chiavari attende ancora con trepidazione il verdetto definitivo per sapere se giocherà in Serie B o in Serie C, verdetto che se desse ragione ai biancocelesti renderebbe inutile la partita di oggi, come rimarcato da Corrado. Nonostante questo, la Lega, con 8 partite da recuperare, ha deciso di far disputare la gara col Pisa, noncurante che dopo domani arrivi il pronunciamento in merito a questa disputa. Nella difficile e paradossale situazione in cui verte il campionato, specie il girone del Pisa, l’Entella, dopo aver chiesto il rinvio della partita, ha comunque avuto alcune rassicurazioni da parte della Lega che hanno fatto infuriare il presidente del Pisa. I calciatori però hanno minacciato lo sciopero, assieme a Damiano Tommasi dell’AIC, ma Ghirelli della Lega Pro è stato irremovibile sulla disputa del match. Alla fine, dopo un lungo tira e molla, si è deciso di giocare. I giocatori dell’Entella però stanno valutando comunque di scioperare per la prossima sfida in programma.

le formazioni di Virtus Entella e Pisa in campo (Foto Bianchi)

Dopo questo lungo antefatto, si è arrivati oggi a quella che potrebbe essere una “partita fantasma”. A fare notizia è l’assenza di Moscardelli anche dalla panchina; il giocatore continua ad avere problemi fisici che lo stanno affliggendo ormai da diverse settimane e si è accomodato in tribuna, ma come sempre se ne saprà di più nelle interviste dopo gara. D’Angelo ha così deciso di affidarsi al tandem Marconi-Masucci, dietro i quali opera il trio di centrocampo composto da Gucher, Marin e Di Quinzio, mentre sulle fasce ci sono Birindelli e Lisi. In difesa i centrali sono Brignani, Meroni e Liotti. La gara è subito difficile per il Pisa con i padroni di casa che passano in vantaggio al 3′ con Mota Carvalho e rischiano il raddoppio diverse volte. I neroazzurri provano a rispondere, ma ne esce comunque un primo tempo combattuto in cui l’Entella merita il risultato di 1-0. Nella ripresa i ritmi si abbassano, ma nel miglior momento del Pisa arriva un calcio di rigore, un po’ dubbio a dir la verità, concesso dall’arbitro ai padroni di casa. Dal dischetto Diaw chiude i conti, poiché poco dopo viene espulso Liotti per aver reagito a una provocazione e la gara di fatto termina qui. Il fischio finale diventa la liberazione per una partita che non ha più niente da dire. L’Entella vince meritatamente.

le formazioni di Virtus Entella e Pisa in campo (Foto Bianchi)

PRIMO TEMPO – Inizio shock per i neroazzurri che si scoprono al contropiede dei padroni di casa e al 3′ passano in vantaggio grazie a una rapida azione di Currarino che mette palla in mezzo per Mota, abile a trafiggere Gori. Un minuto dopo Marconi viene servito da Masucci, ma il suo colpo di testa è alto. Al 5′ Diaw viene stoppato nell’area piccola, con i biancocelesti che rischiano il raddoppio. Al 7′ Liotti pesca Brignani su calcio d’angolo, ma il difensore centrale, liberissimo, calibra male e manda alto. Al 14′ contropiede simile a quello del vantaggio dei padroni di casa, stavolta con Mota e Currarino a parti invertite, ma la conclusione di quest’ultimo, completamente sbilanciato, termina alta. Al 18′ Nizzello serve Belli, ma la sua incornata viene respinta in angolo da un prontissimo Gori. Al 30′ Pisa vicino al pari con Masucci, la cui conclusione di testa viene deviata in angolo da un ottimo Germoni, uno dei migliori dei suoi. Al 44′ l’ultima occasione del primo tempo con Currarino che insidia ancora Gori, poi l’arbitro fischia l’intervallo.

SECONDO TEMPO – L’Entella, sugli sviluppi di una punizione, crea la prima occasione della ripresa con il solito Currarino al 5′. Dieci minuti dopo Marconi viene servito da Masucci, ma non riesce a indirizzare di testa verso la porta. Rispetto al primo tempo il gioco è più frammentato e le squadre sbagliano leggermente di più. Al 21′ entrano Zammarini per Birindelli e De Vitis per Gucher. Al 26′ Lisi raccoglie dopo un disimpegno errato della difesa avversaria, va al tiro, ma Massolo fa buona guardia. Su capovolgimento di fronte arriva un calcio di rigore per l’Entella un po’ dubbio dopo un’uscita scomposta di Gori. Dal dischetto Diaw trasforma per il 2-0 che mette in ghiaccio la partita. Dopo un fallo in mezzo al campo si accende la mischia e Liotti perde la testa atterrando un giocatore dell’Entella a gioco fermo. L’arbitro decide di espellere giustamente il giocatore neroazzurro. Crollano così le ultime speranze di riagguantare il risultato.

TABELLINO VIRTUS ENTELLA-PISA 2-0
Virtus Entella: Massolo; Belli (40′ st Martinho), Benedetti, Pellizzer, Germoni; Paolucci, Eramo (40′ st Icardi), Nizzetto, Currarino (31′ st Baroni); Diaw (40′ st Caturano), Mota Carvalho (33′ st Ardizzone). All. Boscaglia
Pisa: Gori; Brignani, Meroni, Liotti; Birindelli (21′ st Zammarini), Lisi; Marin, Gucher (21′ st De Vitis), Di Quinzio; Masucci, Marconi (36′ st Masi). All. D’Angelo
Arbitro: Bitonti di Bologna
Reti: 3′ Mota Carvalho, 29′ st Diaw (rig.)
Ammono: Eramo
Espulso Liotti
Note: Recupero 1′ pt, 5′ st

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018